/ Cronaca

Cronaca | 03 giugno 2021, 19:16

Lacchiarella: lesioni aggravate e maltrattamenti in famiglia, per due coniugi si aprono le porte del carcere

Sono un 39enne e un 36enne di origini cinesi, arrestati dagli agenti della squadra mobile di Pavia

Lacchiarella: lesioni aggravate e maltrattamenti in famiglia, per due coniugi si aprono le porte del carcere

Nella giornata di martedì scorso, il personale della Squadra Mobile di Pavia ha arrestato due coniugi di nazionalità cinese, un 39enne e una 36enne, entrambi residenti a Lacchiarella (MI) in esecuzione di ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Pavia.

Nel dettaglio, i due coniugi sono stati arrestati dagli agenti della Squadra Mobile dovendo espiare la pena di due anni e due mesi di reclusione a seguito di sentenza di condanna emessa dal Tribunale di Pavia lo scorso mese di dicembre e divenuta definitiva ad aprile, per i reati di lesioni aggravate e maltrattamenti in famiglia.

I fatti oggetto della sentenza risalgono al maggio del 2018, a seguito della segnalazione di una maestra della scuola di Lacchiarella frequentata dai due figli della coppia, rispettivamente di 10 e 15 anni, la quale aveva notato in diverse occasioni degli strani comportamenti da parte dei ragazzi, oltre ad ematomi e graffi sul loro corpo.

Per tali motivi l'istituto Scolastico aveva segnalato il fatto ai servizi sociali del Comune che, fatti i primi accertamenti, denunciavano il tutto alla competente Autorità Giudiziaria.

I successivi accertamenti permettevano così di ricostruire una grave situazione familiare, fatta di ripetuti maltrattamenti di vario tipo commessi dai due genitori nei confronti dei figli minorenni.

Questi, infatti, erano costretti a subire quotidianamente violenze fisiche e psicologiche da parte dei genitori, che avevano posto in essere una condotta di totale sopraffazione nei confronti dei figli, costretti a lavorare e a pulire, anche con punizioni corporali, trascurando invece la loro igiene personale e le normali attività consone all'età.

Per tali motivi i minori sono stati collocati fin da subito presso una comunità di accoglienza; mentre i due coniugi sono stati indagati e poi condannati alla pena di due anni e due mesi di reclusione per i reati di lesioni aggravate e maltrattamenti commessi in concorso tra loro e in modo continuato nei confronti dei figli minorenni.

Nella giornata di martedì 1 giugno, infine, gli agenti della Squadra Mobile, hanno rintracciato i due coniugi nei pressi del ristorante dagli stessi gestito a Lacchiarella (MI) e terminate le formalità di rito, li hanno condotti in carcere per l'espiazione della pena.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore