/ Attualità

Attualità | 29 marzo 2022, 11:15

Caos con 25 chilometri di coda in Liguria, lo sfogo di Briatore: «E' uno scandalo, si fa in tempo a morire»

Il noto imprenditore in viaggio da Milano a Monaco intrappolato come molti cittadini nella morsa implacabile dell'autostrada dei Fiori: «Amministratore e presidente si facciano un giro in macchina, la benzina la pago io, e capiscono cosa ca... gestiscono»

Caos con 25 chilometri di coda in Liguria, lo sfogo di Briatore: «E' uno scandalo, si fa in tempo a morire»

Chiusure, scambi di carreggiata, restringimenti. Ha lasciato il segno l'ennesima giornata con gli automobilisti in viaggio sulla rete autostradale ligure costretti a importanti disagi in entrambe le direzioni, da e verso il capoluogo di regione, con addirittura punte di oltre 25 chilometri di code.

Tra le tantissime persone rimaste intrappolate nei rallentamenti, a volte inesorabili, causati dai cantieri sull'A10, anche il noto imprenditore ed ex manager della Renault in Formula Uno, Flavio Briatore, diretto da Milano a Montecarlo.

«E' da 40 minuti che siamo bloccati sull'autostrada vicino a Savona - si sfoga con un video sui suoi canali social - E' uno scandalo, uno schifo, sono due anni che la situazione è questa. Pensate, se succedesse qualcosa a qualcuno, se stesse male, morirebbe qui».

Una riflessione che ricorda quanto accaduto alcuni giorni or sono, con un'ambulanza riuscita a farsi strada non senza grandi difficoltà nella colonna di auto e mezzi pesanti sotto il sole all'altezza di Celle (leggi QUI). 

Con quello che sembra tutt'altro che sarcasmo, Briatore ha quindi una domanda per il ceo e il presidente di Autostrade per l'Italia, Roberto Tomasi e Giuliano Mari: «Perché non prendono la macchina, si fanno un bel giro sulle autostrade e capiscono cosa ca... stanno gestendo. Io quando c'è un problema in azienda vado e ci metto le mani dentro, loro non lo fanno perché è due anni che è così, lavori in corso non se ne vedono - sbotta il manager cuneese - Anzi no, ho visto un signore in tuta da lavoro con in mano un secchiello e un pennello, non credo sia lui a risolvere i problemi».

L'etichetta ai responsabili della gestione secondo Briatore non può essere che una, quella di "incapaci": «Non è possibile chiudere tutto, devono chiudere in base allo stato di avanzamento dei lavori, eccetera. Non puoi tenere la gente cinque o sei ore in fila. Prendetevi la macchina, la benzina ve la pago io. E dovete pagare il biglietto... E' uno scandalo».

Mattia Pastorino da Sanremonews.it

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore