/ Cronaca

Cronaca | 08 giugno 2022, 10:30

Monza, la Gdf sequestra 105mila prodotti cosmetici pericolosi

Monza, la Gdf sequestra 105mila prodotti cosmetici pericolosi

Militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Monza, a seguito di una mirata intensificazione del controllo economico del territorio ai fini del contrasto all’importazione ed alla vendita di beni non conformi agli standard di sicurezza imposti dalla normativa nazionale e dell’Unione Europea, hanno individuato e sequestrato oltre 105.000 prodotti per la cosmesi, che non recavano alcuna indicazione in ordine ai dati relativi all’importatore ed al produttore, al contenuto di materiali o sostanze pericolose e relative modalità di smaltimento.

L’attività ispettiva, originata dall’analisi e dallo sviluppo di elementi informativi acquisiti in attuazione del dispositivo operativo provinciale di contrasto alla contraffazione e all’abusivismo commerciale organizzato, ha interessato un’impresa gestita da un cittadino di etnia cinese operante nel settore della vendita di cosmetici all’ingrosso ad Agrate Brianza (MB), ove i Finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Monza hanno individuato decine di migliaia di prodotti, illecitamente posti in commercio.

L’esito del controllo effettuato, anche tramite riscontri di natura documentale, ha consentito di rinvenire diversi lotti di profumi, prodotti per la cura dei capelli, creme nutrienti per la pelle, salviettine struccanti recanti etichettature e relative confezioni non conformi in quanto prive delle prescritte informazioni in lingua italiana, sprovviste di indicazioni circa il fabbricante, l’importatore unionale, delle avvertenze per un loro uso corretto, dell’assenza ovvero ammissione con limitazione di ingredienti, sostanze, coloranti, conservanti e filtri, vietati in quanto classificati dannosi per la salute.

Accertata la detenzione per l’immissione sul mercato, l’intero lotto di prodotti make-up, potenzialmente pericoloso per la salute e l’incolumità dei cittadini anche in considerazione della sua natura e per l’applicazione diretta sul corpo umano, del valore complessivo di oltre 200.000 euro è stato immediatamente sottoposto a sequestro in via amministrativa, con l’applicazione di sanzioni amministrative per oltre 25.000 euro e la contestuale segnalazione del legale rappresentante della società alla Camera di Commercio di Milano, Monza e Lodi.

L’azione di servizio rientra nell’ormai ampio e consolidato piano di contrasto alla contraffazione e all’importazione ed alla vendita di beni non conformi agli standard di sicurezza, a testimonianza dell’impegno quotidianamente profuso dai Reparti del Corpo a tutela di un mercato sano e competitivo ed al fine di disincentivare i consumatori all’acquisto di prodotti di cosmesi illecitamente posti in commercio, con esposizione degli stessi a rischio chimico e batteriologico oltre alla mancanza degli effetti auspicati e connessi al loro utilizzo per finalità di igiene, protezione e cura della persona.

 

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore