/ Eventi

Eventi | 01 luglio 2022, 15:50

Broni: Teatro Carbonetti, Milena Vukotic apre la stagione 2022/2023

Il sindaco Riviezzi: “In programma spettacoli di alto profilo, apriamo a nuove collaborazioni come quella con il Conservatorio Vittadini”

Broni: Teatro Carbonetti, Milena Vukotic apre la stagione 2022/2023

Un cartellone di alto profilo, con nomi di prima grandezza e spettacoli per tutti i gusti. È davvero un’offerta di qualità quella della nuova stagione del Teatro Carbonetti, che debutterà il 21 ottobre con Milena Vukotic in “A spasso con Daisy” (opera di Alfred Uhry resa celebre dall’omonimo film, a suo tempo vincitore di quattro Premi Oscar).

Per la presentazione ufficiale del programma si è scelto di offrire alla cittadinanza, nella serata di giovedì 30 giugno, un concerto a ingresso gratuito presso i Giardini di Villa Nuova Italia, a cura del Conservatorio Franco Vittadini di Pavia. «Con questa iniziativa – spiega il sindaco di Broni, Antonio Riviezzi – abbiamo voluto inaugurare una nuova collaborazione con un’istituzione culturale fra le più importanti del nostro territorio, qual è il Conservatorio Vittadini. Si tratta del primo assaggio di un rapporto che ci proponiamo di consolidare nel tempo, per allargare gli orizzonti e le possibilità del Teatro Carbonetti. Come amministrazione comunale siamo sempre più convinti della strada intrapresa ormai da tempo nella promozione della cultura, il cui valore sociale è testimoniato anche dalla positiva risposta della cittadinanza alle proposte messe in campo».

«La programmazione del Teatro Carbonetti per la prossima stagione – aggiunge Mara Scagni, consigliere comunale con delega alla Cultura - risponde all'esigenza di soddisfare un pubblico eterogeneo attraverso rappresentazioni di qualità e si pone l'obiettivo di avvicinare al Teatro anche chi non ne è un abituale fruitore. Sono in cartellone autori e interpreti noti e di sicuro richiamo. La stagione invernale si concentra nel periodo ottobre-marzo, ma ampio spazio sarà riservato a rappresentazioni fuori cartellone che daranno spazio all'attività teatrale a tutto campo. Un'attenzione particolare sarà riservata alla musica, a partire dal concerto jazz dell'Istituto Vittadini di Pavia in occasione della presentazione ufficiale. Ci auguriamo che questa ed altre forme di collaborazione in ambito musicale – prosegue Mara Scagni - possano divenire un aspetto caratterizzante del Teatro Carbonetti, che offre un'ottima acustica. In occasione del decennale della riapertura dopo la ristrutturazione sono infatti previste varie proposte, alcune ancora in via di definizione, indirizzate a un pubblico che attendiamo sempre più numeroso. Auspichiamo anche di poter realizzare in futuro un adeguamento degli spazi esterni che ospiteranno le rappresentazioni estive».

«L’Associazione Amici del Teatro Carbonetti – sottolinea il presidente Marco Rezzani – è grata all’amministrazione comunale per l’impegno profuso a sostegno della cultura, che si rinnova nonostante le difficoltà del momento contingente. Grazie agli sforzi profusi, il nostro Teatro è in qualche modo simbolo della voglia di mantenere viva e attiva la città, offrire nuovi stimoli e nuovi impulsi anche a fronte di uno scenario costellato da numerose problematiche».

Primo spettacolo in cartellone venerdì 21 ottobre alle 21.30, “A spasso con Daisy” con Milena Vukotic, Salvatore Marino e Maximilian Nisi, per la regia di Guglielmo Ferro.

“A spasso con Daisy” è ora un delizioso spettacolo teatrale. La bravissima Milena Vukotic dà vita all’anziana Daisy in una storia delicata e divertente capace di raccontare con umorismo un tema complesso come quello del razzismo nell’America del dopoguerra.  È la storia di un’amicizia profonda nata nonostante i pregiudizi e le classi sociali. Emozionarsi non è stato mai cosi divertente.

Sabato 12 novembre alle ore 21.30 in scena sul palco del Carbonetti “Edith Piaf. L’usignolo non canta più” con Melania Giglio e Martino Duane, regia di Daniele Salvo. Siamo nel 1960, nell’appartamento di Édith. Una serie di eventi si sono susseguiti nella vita di questa piccola donna: lutti, incidenti, amori, liti, solitudine, alcol, gioie, successi e canzoni. Tutto si è abbattuto sull’usignolo come un uragano. L’usignolo però ora non canta più. Ma qualcuno arriva a bussare alla sua porta e la vita riprende.  Questo racconto, arricchito da canzoni eseguite rigorosamente dal vivo, vuole essere un omaggio a una delle voci più belle e strazianti della canzone moderna.

La stagione teatrale prosegue domenica 27 novembre ore 17, con lo spettacolo “Tel chi Filippo!” di e con Filippo Caccamo. Il successo sul web, la vita di un trentenne, l’alternanza sul palco di monologhi, canzoni, personaggi, “Tel chi Filippo” è tutto questo e anche di più, è uno show a 360 gradi che spazia in più ambiti usando sempre e costantemente il metro della risata e della comicità. Qui viene interpretato in maniera ironica il mondo dei professori e dei collaboratori scolastici, dei tecnici e della segreteria, portando sul palco alcuni dei personaggi più conosciuti e amati dal suo pubblico. Uno spettacolo coinvolgente in cui ci si può facilmente immedesimare in momenti della quotidianità che tutti viviamo.

Apre il 2023 lo spettacolo “Il pittore di cadaveri” venerdì 2 febbraio ore 21. In scena Ornella Muti e una compagnia altri 6 attori che interpreteranno i protagonisti dell’omonimo romanzo di Mark Borkowsky. Edward Vitavich è un artista tormentato da una dipendenza da alcol e farmaci. Viene arrestato mentre tenta di trafugare le spoglie del padre, che intende sottrarre per farne parte integrante di un’opera d’arte. Liberato su cauzione, affronta una crisi artistica ed esistenziale. Ed è a quel punto che giunge inaspettata la proposta di un ricco committente: realizzare il ritratto di sua moglie per sublimare in eterno la bellezza dei suoi anni fecondi. Vitavich accetterà a malincuore l’incarico. Ma Teresa, la donna del ritratto, non bussa alla sua porta per posare. Arriva immobile in una cassa, senza vita.

Venerdì 24 febbraio alle ore 21, l’appuntamento sarà con la commedia esilarante “L’uomo ideale” con Simone Montedoro, Augusto Fornari, Claudia Campagnola e Noemi Sferlazza, per la regia di Tony Fornari. I tempi cambiano, ma la ricerca dell’Uomo Ideale non è affatto cambiata. Giada e Lollo sono soci in affari e vivono insieme in una bella casa-ufficio. Giada non riesce a trovare la sua anima gemella o qualcuno che si avvicini alla sua idea dell’Uomo Ideale, Lollo invece, omosessuale e sigle incallito, cerca di dissuaderla in tutti i modi dal cercare una storia seria poiché la sua convinzione è che l’amore non esista. Decidono di affittare una stanza nel loro loft con lo scopo di selezionare possibili candidati del cuore. Ed è così che sulla scena piomba Damiano: bello, affascinante, cortese, divertente, insomma pare proprio lui L’Uomo. Ma a perdere la testa per lui non è soltanto Giada…

Conclude la stagione teatrale 2022/2023 un comico d’eccezione, Max Angioni con “Miracolato”, sabato 25 marzo ore 21. Una sferzante ironia anima i monologhi incorniciati nella scena minimalista, in cui Max racconta un condensato delle proprie esperienze: dalle conversazioni ai tempi dei social, alla sua relazione con lo sport, alla maledizione di arrivare secondo. Tra interazioni con il pubblico e incursioni del suo folle personaggio, Kevin Scannamanna, il talento del giovane comico offre uno sguardo originale ed esilarante sulla realtà quotidiana.

Biglietteria presso il Teatro Carbonetti, via Leonardo Da Vinci 27, Broni.

Orario estivo (in vigore fino al 30 luglio 2022): mercoledì e giovedì dalle 17.30 alle 20.00

Orario invernale (in vigore dal 2 settembre 2022): venerdì dalle 17.00 alle 19.00; sabato dalle 10.00 alle 12.00

Telefono 0385/54691 - 366/8190785

E-mail biglietteria@teatrocarbonetti.it

Acquisto on-line dal sito www.teatrocarbonetti.it

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore