/ Cronaca

Cronaca | 24 maggio 2023, 20:04

Milano, trans picchiata dai vigili al Parco Trotter: vicenda dai contorni poco chiari. La Polizia Locale: "Aggressiva in fuga dopo il fermo"

Sarebbe un uomo transessuale di origini brasiliane di circa 30 anni la persona ripresa nel video virale che viene colpita piu’ volte da alcuni agenti della Polizia locale di Milano con manganelli e lo spray urticante

Milano, trans picchiata dai vigili al Parco Trotter: vicenda dai contorni poco chiari. La Polizia Locale: "Aggressiva in fuga dopo il fermo"

E’ quanto si apprende da fonti sindacali del corpo di piazza Beccaria. Stando a quanto ricostruito alle 8.15 alcuni genitori hanno richiesto l’intervento di una pattuglia dei ghisa per una persona nuda che con fare molesto vagava davanti all’istituto comprensivo Casa Del Sole all’interno del Parco Trotter in via Giacosa. Inoltre, avrebbe anche impedito ad alcuni operatori ecologici dell’Amsa di pulire la zona.
Dopo l’intervento di una seconda pattuglia la transessuale è stato bloccata con difficoltà e caricata su un’auto. In quei momenti avrebbe insultato gli agenti sputando loro contro e dicendo di essere sieropositiva. Durante il tragitto verso l’ufficio centrale arresti e fermi per gli accertamenti la 30enne ha cominciato a prendere a testate gli interni dell’auto di servizio. In via Castelbarco avrebbe finto uno svenimento, e quando i vigili hanno fermato la macchina e aperto la porta posteriore la trans ha colpito con dei calci un ghisa ed è scappata a piedi. Fino alla via dove poi c'è stato l’arresto con un uso eccessivo della forza. La trans si trova attualmente negli uffici di via Pietro Custodi.

IL SINDACO BEPPE SALA: E’ UN FATTO GRAVE NON ESCLUDIAMO LA DENUNCIA

“Non è certo una bella immagine, anzi sembra un fatto veramente grave”. Lo ha detto il sindaco Giuseppe Sala, a margine del Consiglio metropolitano, commentando il video circolato sui social in cui si vede una donna colpita a manganellate da un agente della Polizia Locale del capoluogo lombardo. “Però per potere formalmente intervenire è necessario che la Polizia Locale faccia una relazione, nelle more di questa relazione i vigili in questione sono stati messi in servizi interni – ha spiegato -. Poi alla luce del risultato della relazione si potranno fare due cose: prendere provvedimenti, come ad esempio la sospensione, o anche arrivare a fare una denuncia da parte nostra all’autorità giudiziaria, cosa da non escludere”. Ma “adesso non voglio dire cose non precise e aspetto di leggere la relazione altrimenti rischierei di dare un commento generico e non posso farlo”, ha sottolineato il sindaco.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore