/ Cronaca

Cronaca | 02 ottobre 2023, 11:20

Nasce in aereo sul Dubai-Malpensa, accolto da staff medico in aeroporto

(foto d'archivio)

(foto d'archivio)

È nato in volo, tra Dubai e Malpensa, un bimbo atterrato nello scalo lombardo poche ore dopo essere venuto al mondo. A soccorrerlo, sabato sera – come si legge oggi sulla Prealpina – medici e infermieri neonatologi dell’Asst Sette Laghi, ospedale Del Ponte, che con l’ambulanza-nursery-terapia intensiva viaggiante sono andati direttamente sulla pista per prestare al piccolo tutte le cure necessarie.

Il neonato e la mamma stanno bene e hanno trascorso la notte all’ospedale “Filippo Del Ponte” di Varese, da dove era partita l’ambulanza con la culla speciale. Il bimbo pesa circa 3 chili e pare sia nato a termine. Di qui i dubbi su come sia stato possibile che alla madre sia stato concesso di salire a bordo di un aereo al termine della gestazione. Di certo c’è che l’aereo proveniva da Dubai e che la coppia di genitori di origine asiatica ha parenti nel Nord Italia.

Settantaquattro bambini sono nati a bordo di un aereo in volo negli ultimi 90 anni. La stima è stata fatta per la prima volta dal dottor Travis Heggie della Bowling Green State University in Ohio, e pubblicata Journal of travel Medicine.

Nel 45% dei casi era presente un medico tra i passeggeri che ha assistito le donne, nel 16% si trattava di un’infermiera. In quattro casi hostess e steward hanno ricevuto istruzioni via radio mentre in rari casi se ne è occupato uno studente di medicina.

Esperienze emozionanti, che mostrano però la grave assenza di personale medico sui voli: le compagnie si affidano alla stima che nei voli transnazionali ci sarà, con l’85% di probabilità, almeno un medico e che questo in caso di necessità sarà in grado di assistere un parto.

Quello che sembra mancare è però anche il materiale adeguato: in alcuni casi per sterilizzare gli strumenti è stato usato del whisky, dello scotch o delle vodka. Sono stati utilizzati lacci di scarpe per annodare il cordone ombelicale del neonato e in alcuni casi delle cannucce di succhi di frutta sono servite a effettuare una tracheotomia.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore