/ Sport

Sport | 01 aprile 2024, 23:58

Robecco: fango e pozze d’acqua non fermano i runner della mitica Marcia dei Ciliegi a Casterno

In migliaia anche quest'anno a correre per i bellissimi sentieri del Parco del Ticino

Robecco: fango e pozze d’acqua non fermano i runner della mitica Marcia dei Ciliegi a Casterno

Una marcia dei ciliegi in Fiore molto bella, appassionante come sempre e particolarmente dura. Quella di quest’anno è andata in scena il primo aprile, come sempre a Casterno di Robecco sul Naviglio.

Organizzata sapientemente dall’US Casterno ha visto la partecipazione di decine di gruppi del territorio e non solo, di migliaia di runner e camminatori del territorio e non solo. Compresi, come sempre, il Sindaco di Robecco Fortunata Barni e il consigliere Giovanni Noè. Primo gruppo, con 61 presenze, il Tapascione Running Team di Robecco.

Molto più dura del solito quest’anno per via delle enormi pozze di acqua incontrate lungo il percorso e per il fango che l’hanno trasformata in una sorta di trail.

Il tempo, tutto sommato, è stato clemente. Niente pioggia, temperatura piuttosto freddina e un po’ di vento a rendere ancor più pesanti le condizioni, soprattutto per coloro che hanno scelto la distanza più lunga di circa 18 chilometri. Per il resto la marcia dei ciliegi è stata quella di sempre. Correre tra i sentieri del Parco del Ticino, immersi nella natura in un lunedì di Pasquetta diverso dal solito. (Foto Max Villani)

 

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore