/ Attualità

Attualità | 21 giugno 2024, 15:21

Temporali, allerta gialla in provincia di Pavia per rischio idrogeologico

La Protezione civile lombarda dirama una nuova allerta per il maltempo in arrivo nelle prossime ore sul nostro territorio

Temporali, allerta gialla in provincia di Pavia per rischio idrogeologico

l transito sulla regione di un'onda depressionaria da Ovest verso Est nel corso della seconda parte della giornata di oggi 21/06 determinerà un marcato aumento dell'instabilità atmosferica con formazione di rovesci e temporali, anche di forte intensità. Più in dettaglio, dal pomeriggio è previsto un progressivo aumento dell'instabilità a partire da Ovest con rovesci e temporali sparsi su Alpi e Prealpi; possibile il locale interessamento anche delle zone di alta pianura, mentre restano poco probabili e al più isolati i fenomeni sulle zone di bassa pianura e Appennino.

Tra il tardo pomeriggio e la prima serata (dalle ore 17 alle ore 22 circa) si concentra il livello di pericolo temporali più elevato e più esteso, in particolare riguardo alla possibilità di grandine di grosse dimensioni e forti raffiche di vento (possibili fino a 80 - 100 km/h). Fenomeni in generale esaurimento entro la tarda serata. In area alpina e prealpina i passaggi temporaleschi ripetuti, o il possibile carattere di stazionarietà e persistenza su zone molto circoscritte di qualche cella temporalesca, potranno portare possibili accumuli locali fino a 80-100 mm.

Per la giornata di domani 22/06 condizioni in prevalenza stabili nella prima parte del giorno con bassa probabilità di precipitazioni. Dal pomeriggio e soprattutto in serata probabili nuove precipitazioni, in generale deboli, possibili su tutta la regione, ma più insistenti sulle zone alpine e prealpine. Dalla metà del pomeriggio alla prima serata sarà possibile qualche rovescio temporalesco con locali rinforzi del vento.

In conseguenza della previsione di nuovi fenomeni a carattere di rovescio e/o temporale e delle precipitazioni previste, si chiede ai sistemi locali di protezione civile di attivare/mantenere una fase operativa minima di ATTENZIONE, cioè di predisporre il sistema locale alla pronta attivazione di azioni di monitoraggio e contrasto, congruenti a quanto previsto nella pianificazione di protezione civile, per la salvaguardia della pubblica incolumità e la riduzione dei rischi.

 

 

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore