/ Attualità

Attualità | 18 settembre 2019, 00:36

Sannazzaro de' Burgondi: l'acqua di Est Sesia per spegnere l’incendio della raffineria

"È l’ennesima dimostrazione della multifunzionalità ed efficacia della rete gestita dal Consorzio, risorsa fondamentale per il territorio e l’Ambiente" dichiara il direttore di Est Sesia Mario Fossati

Sannazzaro de' Burgondi: l'acqua di Est Sesia per spegnere l’incendio della raffineria

Alle prime luci dell’alba di ieri mattina (martedì) si è verificata una violenta esplosione nella raffineria Eni di Sannazaro de’ Burgondi, ed Est Sesia, come da procedura consolidata, ha immediatamente messo a disposizione il proprio personale in supporto ai soccorritori per fornire l’acqua necessaria allo spegnimento del pericoloso incendio divampato nello stabilimento.

Il personale di zona, coordinato dall’ufficio zonale di Mortara, è intervenuto prontamente in modo da fornire, fin dai primi minuti, oltre 600 litri d’acqua al secondo derivati dalla rete irrigua dell’Associazione, ed attivando tutte le procedure necessarie per procurare al personale di soccorso una quota di oltre 1000 litri al secondo nei tempi tecnici necessari.
La portata di 600 litri al secondo consente di avere a disposizione ogni 15 secondi l’equivalente dell’acqua trasportata da una autobotte dei Vigili del Fuoco!
Questa ingente portata antincendio è stata erogata sino al cessato allarme delle ore 9.30.

"Abbiamo concentrato tutte le risorse in zona per prestare necessario supporto al personale normalmente reperibile – spiega Mario Fossati, direttore di Est Sesia – ed abbiamo operato al di fuori dell’area dell’incendio in quanto è nostro preciso compito fornire la portata d’acqua antincendio ai soccorritori e ci siamo limitati a questo. È l’ennesima dimostrazione della multifunzionalità ed efficacia della rete gestita dal Consorzio, risorsa fondamentale per il territorio e l’Ambiente".

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore