/ Pavia e provincia

Pavia e provincia | 12 ottobre 2019, 10:21

Marcella Milani ha inaugurato EXIT Viaggio negli hotel abbandonati del Pavese

Marcella Milani ha inaugurato EXIT Viaggio negli hotel abbandonati del Pavese

Ieri sera (venerdì), in un magico tramonto di ottobre, ero presso lo Spazio delle Arti Contemporanee del Broletto di Pavia ad assistere all’inaugurazione della mostra Exit. Hotel fantasma in provincia di Pavia, un lavoro nato dall’estro della fotografa professionista pavese Marcella Milani, per un viaggio in undici strutture alberghiere dismesse della Provincia di Pavia lungo ottanta immagini sia in bianco e nero che a colori tra cui Grand Hotel Terme, Nuovo Hotel Terme, Hotel Villa Luisa, Hotel Regina, Hotel I Girasoli, Grand Hotel Milano, Albergo Normanno, Albergo Serenella, Albergo Cima Colletta, Albergo Buscaglia e  Albergo Passo del Giovà.

Tante, tantissime le persone intervenute, il cortile interno era davvero affollato, Marcella Milani come sempre disponibile e gentile, salutava tutti con un bel sorriso.

All’inaugurazione era presente anche lo scrittore Mino Milani, zio della giovane fotografa, oltre al presidente della Provincia Vittorio Poma, l’assessore alla Cultura Mariangela Singali, il sindaco Fabrizio Fracassi e l’eurodeputato Angelo Ciocca.

Dopo Urbex Pavia. Viaggio fotografico nelle aree dismesse, e Mente Captus. Spazi e silenzi dell’ex manicomio di Voghera, che hanno registrato oltre 6 mila ingressi, la Milani racconta le più importanti strutture alberghiere abbandonate della Provincia di Pavia in un itinerario alla scoperta del turismo termale e pavese della metà del secolo scorso.

E’ un viaggio in un passato non lontano, di un modo di vivere che non ritroviamo nel presente. il ricordo di vacanze diverse. In quelle foto in bianco e nero, crude, alcune tristi, altri quasi inquietanti, tanti si sono riconosciuti, rivisti bambini o ragazzi.

Il titolo della mostra, Exit, era non solo l’insegna sempre presente in questi luoghi a indicazione della via d’uscita, ma anche la fine del modo di viaggiare di un’intera epoca, ideato per un allestimento nel Broletto di Pavia, ed è interamente curato dall’artista in ogni sua parte.

Nella prima sala si nota la ricostruzione di una reception alberghiera d’epoca, che cala perfettamente nell’atmosfera delle strutture immortalate dallo scatto fotografico.

La seconda e la terza sala hanno le immagini degli hotel abbandonati, ricche di schede storiche di approfondimento e da curiosità relative alle strutture, dove sono stati ospiti illustri come Fausto Coppi e gli sportivi del Rally delle quattro regioni.

Nell’ultima sala otto artisti che hanno partecipato a manifestazioni di rilevante importanza, come Lady Be, Olinsky, Massimo Romani, Leonardo Santoli, Tommaso Chiappa, Plumcake, Iucu e Lele Picà, hanno riletto alcuni scatti di Marcella Milani all'interno degli ex hotel fotografati, con una serie di raffigurazioni stampate su tela.

All’interno del percorso anche documenti e oggetti originali legati alla vita alberghiera, come il Grand Hotel Terme di Salice Terme, cartoline d’epoca, articoli di giornale e molto altro ancora, mentre il materiale filatelico arriva dall'archivio dalla collezione privata di Andrea Massone.

L’esposizione, che sarà aperta al pubblico fino al 10 novembre, è promossa dal Settore Cultura, Istruzione e Politiche Giovanili del Comune di Pavia con il patrocinio di Camera di Commercio Pavia, con il contributo del gruppo stC progettazione e certificazione impianti in collaborazione con l’associazione Il Salotto della Cultura di Montalto Pavese.

Paola Montonati

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore