/ Attualità

Attualità | 07 dicembre 2019, 18:15

Garlasco, diminuisce il limite di velocità sulla provinciale 596 per Tromello, ma secondo la minoranza di “Cambiamo Garlasco” aumentano le multe

Risponde l’assessore Sambugaro: “Lo speed check” si usa una volta la settimana. Se si rispetta il codice della strada non ci sono problemi”

Garlasco, diminuisce il limite di velocità sulla provinciale 596 per Tromello, ma secondo la minoranza di “Cambiamo Garlasco” aumentano le multe

Il comune di Garlasco ha concordato con l’amministrazione provinciale la riduzione del limite di velocità sul tratto di strada provinciale 596 che collega la città lomellina con Tromello da 90 a 70 chilometri orari.  Il provvedimento è stato causato da una parte dalle già pessime condizioni del fondo stradale proprio in quel tratto e d’altro canto per disciplinare il regime di velocità.

Intanto si scatenano anche alcune polemiche tra maggioranza ed opposizione di centrosinistra, circa quello che viene definito un uso esagerato degli scout speed (rilevatori di velocità).

Il consigliere comunale di minoranza di "Cambiamo Garlasco" Enzo Spialtini, ha evidenziato come “quasi quotidianamente i garlaschesi vengono "tosati" come pecore dagli scout speed, rilevatori di velocità, posizionati sulle auto della polizia locale”.

Non ci sta l’amministrazione comunale che ribatte con “Sono stati tolti i due rilevatori di velocità di via Dorno e via Borgo San Siro. Non sono più attivi gli scout check arancioni in giro per Garlasco. Lo scout speed sulle auto della polizia locale è attivo un giorno a settimana (noleggiato) e non tutti i giorni come per esempio a Mortara (comperato). E si dice che tosiamo.  Non è così. Poi se si rispettano i limiti di velocità di problemi non ce ne sono affatto”.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore