/ Cronaca

Cronaca | 13 gennaio 2020, 19:51

I nuovi barbari all’opera a Cerano: profanata la tomba di un giovane scomparso nel ’92

Il raid vandalico nella notte tra sabato e domenica

I nuovi barbari all’opera a Cerano: profanata la tomba di un giovane scomparso nel ’92

Nuovi barbari all’opera nella notte tra sabato e domenica nel Cimitero di Cerano, paesino del Novarese appena di là dal fiume Ticino. Ignoti, infatti, sono penetrati nel Campo Santo profanando la lapide di un ragazzo morto nel 1992 a soli 19 anni. 

Il povero ragazzo all’epoca del tragico epilogo, faceva il pony express e rimase coinvolto in un sinistro a lui purtroppo fatale. 

La notizia ha lasciato tutta la comunità di Cerano sgomenta e senza parole perché non si capisce il significato di questo gesto vandalico contro una famiglia che deve vivere (o per meglio dire “sopravvivere”) con questa tragedia sulle spalle. Sull’accaduto stanno indagando gli inquirenti per vedere di dare un volto agli autori di un gesto così inumano e incivile in un luogo che dovrebbe essere rispettato da credenti e no.

Il padre del ragazzo e tutta la famiglia si sono chiusi in un dignitoso silenzio. La redazione di Vigevano24 si unisce ai colleghi di Ticino Notizie ed esprime piena vicinanza a tutti i cari di Gianluca.

Articolo tratto da www.ticinonotizie.it

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore