/ Attualità

Attualità | 27 gennaio 2020, 19:44

Vigevano, al via il progetto "Laboratorio Positivo"

Dolce Positivo e Casa di Reclusione di Vigevano insieme al Rotary Club 2050 partono con un doppio progetto sociale

Vigevano, al via il progetto "Laboratorio Positivo"

Presentato quest'oggi il progetto che unisce la pasticceria sociale Dolce Positivo di via Vittorio Emanuele e la Casa di Reclusione di Vigevano. L'iniziativa promossa dal Rotary Club 2050 del governatore Maurizio Mantovani racchiude due significati e obbiettivi in un unico prestigioso programma. E' infatti prevista l'inclusione lavorativa di 6 ragazzi con disabilità all'interno della Casa di Reclusione. Saranno proprio i giovani pasticceri ad insegnare i primi rudimenti e le basi di pasticceria a detenuti normodotati.

I corsi tenuti all'interno del carcere con il supporto di un pasticcere professionista hanno il duplice lodevole intento di offrire ai ragazzi con disabilità un'opportunità lavorativa diversa e speciale, arricchendone esperienza e interazione, e dall'altro di aiutare i detenuti ad acquisire una competenza professionale che possa aprire in futuro opportunità lavorative scoprendo potenzialità e possibilità per un reinserimento sociale e lavorativo.

Da qualche mese poi una detenuta è stata inserita nell'organico della gelateria sociale vigevanese come tirocinante, dando fin qui un importante contributo e ottenendo ottimi risultati.

I programmi patrocinati dal Comune di Vigevano e sostenuti dal Rotary Club 2050 hanno ricevuto il supporto anche della cooperativa sociale Geletica onlus, di Banca Intesa e della Fondazione Caritas di Vigevano.

Andrea Pugno

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore