/ Attualità

Attualità | 28 gennaio 2020, 17:09

Sanremo e Junior Cally, Piani: Amadeus ripari con azioni antiviolenza donne

Sanremo e Junior Cally, Piani: Amadeus ripari con azioni antiviolenza donne

C’è chi, come noi, fa tanta fatica per costruire e chi invece, maldestramente, impiega pochissimo per ‘distruggere'. Il concetto credo sia molto chiaro: il rapper Junior Cally non deve partecipare al Festival di Sanremo”.

Così l’assessore alle Pari Opportunità di Regione Lombardia, Silvia Piani, sulla sua pagina Facebook, nel ricordare “come la Giunta Fontana abbia destinato e continui a farlo risorse importanti per contrastare la violenza di genere”, interviene nel dibattito sulla presenza del rapper romano al Festival di Sanremo 2020.

Qui la responsabilità principale però – aggiunge l’assessore – è della Rai e di chi, come Amadeus, ha deciso di prendere in considerazione la partecipazione di Junior Cally alla rassegna canora. Una grave leggerezza che ci auguriamo venga archiviata come tale e che Sanremo non diventi vetrina per diffondere messaggi a dir poco fuorvianti se non addirittura gravi e inaccettabili”.

Sanremo, evento tanto atteso quanto seguito – ha proseguito l’assessore Piani – non può diventare occasione di celebrazione della violenza contro le donne e le forze dell’ordine. “Concludo – ha chiosato Silvia Piani – con un invito ‘riparatorio’ ad Amadeus chiedendogli un impegno concreto per far conoscere quanto di buono fanno Regione Lombardia e le altre istituzioni per contrastare la violenza sulle donne”.

(Fonte: Lr News)

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore