/ Attualità

Attualità | 28 febbraio 2020, 11:47

Pavia: Silvana Tizzano lascia la guida della Prefettura

Si era insediata nel marzo del 2019. Di seguito riportiamo integralmente la lettera di saluto e commiato alle istituzioni del territorio

Pavia: Silvana Tizzano lascia la guida della Prefettura

"Con sincero rammarico, mi accingo a lasciare l 'Amministrazione civile del Ministero dell'Interno e la guida di questa Prefettura che ho avuto il privilegio di dirigere al servizio della Repubblica per circa un anno. Un periodo breve, ma intenso, che mi ha consentito qualificanti esperienze e che rimarrà indelebile nella mia memoria insieme al ricordo di questa Provincia, del suo patrimonio di valori e di storia, delle sue eccellenze nella cultura e nell'arte e delle tante persone con cui ho instaurato sinceri rapporti di amicizia. Sin dal mio insediamento, ho voluto esercitare le mie funzioni con profondo senso dello Stato e con agire volto a favorire il conseguimento delle aspettative del territorio. Ed in tale ottica, ho inteso rendere concreto il principio costituzionale della leale collaborazione interistituzionale, costruendo una costante interlocuzione con i Sindaci, con l'Amministrazione Provinciale e Regionale, anche allo scopo di approfondire la conoscenza della comunità ed individuare soluzioni alle varie problematiche emergenti. Particolare attenzione ho riservato alle istanze provenienti dalle rappresentanze dei lavoratori e da quelle datoriali, dialogando con ogni portatore di interessi rilevanti per l'azione pubblica, al fine di contribuire a garantire armonia sociale e bene comune. La professionalità e la collaborazione dei vertici istituzionali delle Forze di Polizia, dei Vigili del Fuoco e delle Forze Armate, mi hanno, poi, permesso di garantire il mantenimento dell 'ordine e della sicurezza pubblica in ogni circostanza, ivi comprese le tante manifestazioni che si sono tenute sul territorio. Nell'accomiatarmi con la coscienza di non aver risparmiato alcuna mia energia, di avere messo a fattor comune il frutto dell'esperienza personale e professionale acquisita e di aver dedicato a tutti assoluta, leale e profonda dedizione, ringrazio ciascuno di voi ed in particolare i dirigenti ed il personale della "mia " Prefettura, i Parlamentari, gli Amministratori Regionali e degli Enti Locali, le Autorità Religiose, Civili e Militari, i vertici dell'Ordine Giudiziario e degli Uffici pubblici, le Forze dell'Ordine e di Protezione Civile, i Vigili Del Fuoco, le Organizzazioni Sindacali, i rappresentanti della Scuola, dell'Università e della Cultura, gli Ordini Professionali, le Associazioni del mondo produttivo, del Volontariato e del Sociale, gli esponenti della Stampa, gli Organi di Informazione locale e tutti i cittadini. Un pensiero speciale, poi, alle giovani generazioni ricordando con sentimenti di gratitudine le tante ragazze ed i tanti ragazzi, incontrati nel corso dei molteplici eventi organizzati dalla Prefettura, con i quali ho lavorato con vera piacevolezza e di cui ho apprezzato l'impegno e la purezza dei sentimenti. A tutti desidero esternare il mio più vivo apprezzamento per la collaborazione fornita e per l'alto senso di responsabilità dimostrato in tante difficili situazioni- non ultima la peculiare emergenza di questi giorni - ed esprimere l'auspicio di poter riuscire a risolvere definitivamente quei problemi che insieme abbiamo affrontato e di poter raggiungere, animati da senso di appartenenza ed orgoglio civile, i più significativi traguardi di sviluppo e benessere".

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore