/ Attualità

Attualità | 23 marzo 2020, 21:49

Coronavirus, cambia nuovamente il modulo di autocertificazione dopo l'ultimo decreto

Ecco il nuovo modulo che tiene conto delle ultime misure, compresa quella del divieto di spostamento dal comune in cui ci si trova ad altro comune tranne che nei casi previsti come la "massima urgenza"

Coronavirus, cambia nuovamente il modulo di autocertificazione dopo l'ultimo decreto

Il decreto del 22 marzo ha rimodulato le indicazioni relative al sistema di misure per il contenimento dell'emergenza da Covid-19 e questo ha comportato anche un aggiornamento del modulo di autocertificazione da compilare per motivare ogni spostamento.

Il nuovo modulo, che trovate allegato qui sotto, si potrà scaricare anche dal sito del Viminale ma sarà valido anche se ricopiato a mano e presentato in caso di controllo
Si dovrà indicare il domicilio, oltre alla residenza, e aggiungere da dove si parte e dove si vuole arrivare mentre i motivi restano quelli di comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità all'interno del comune, motivi di salute o rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza (è la voce "massima urgenza" con cui si deve giustificare lo spostamento dal comune in cui ci si trova a un altro comune).

Si deve infine dichiarare di essere a conoscenza del decreto del 22 marzo e dell'ordinanza del ministero della Salute del 20 marzo.

Il nuovo modello di autocertificazione è disponibile in allegato.

Files:
 nuovo-modello-autodichiarazione-23.03.2020 (320 kB)

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore