/ Territorio

Territorio | 31 marzo 2020, 22:19

Coronavirus, i prodotti degli agriturismi da oggi possono essere consegnati a domicilio: lo ha deciso la Regione

Sono 1700 le aziende lombarde di agriturismo che grazie a una decisione del governo regionale possono consegnare a domicili i prodotti locali

Coronavirus, i prodotti degli agriturismi da oggi possono essere consegnati a domicilio: lo ha deciso la Regione

La Regione Lombardia ha approvato oggi la possibilità di effettuare consegne a domicilio dei loro prodotti sul nostro territorio anche agli agriturismi (si tratta di 1700 aziende) poiché attività agricola a tutti gli effetti. «Gli agriturismi - ha detto Fabio Rolfi, assessore ad Agricoltura, alimentazione e sistemi verdi - potranno effettuare, in tempi di coronavirus, consegna a domicilio dei propri prodotti, garantendo ovviamente il rispetto delle distanze, in osservanza della normativa, per tutelare la sicurezza delle persone. Negli agriturismi lombardi si trovano prodotti locali sicuri e di alta qualità. In un momento in cui non si deve uscire di casa, è opportuno scoprire o riscoprire i sapori del territorio».

«Accogliamo positivamente l’iniziativa di Regione Lombardia che risponde alle nostre richieste» ha detto Massimo Grignani, Presidente di Terranostra Lombardia, l’associazione per l’agriturismo promossa da Coldiretti. 

«I lavori agricoli nei campi e nelle stalle continuano - spiega Massimo Grignani -, ma le attività agrituristiche sono ferme, nel rispetto delle indicazioni per contenere il diffondersi di Covid-19, con inevitabili conseguenze negative per le imprese. L’emendamento approvato oggi rappresenta un’opportunità per gli agriturismi, perché consente di riattivare l’attività di ristorazione e di portare i prodotti aziendali direttamente nelle case dei consumatori, in attesa di poter riaprire le nostre strutture e tornare ad accogliere tutti gli amanti dei nostri territori e delle nostre tradizioni enogastronomiche».

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore