/ Attualità

Attualità | 06 maggio 2020, 21:43

Robbio, il prezioso lavoro dei volontari nella distribuzione dei giornali volge al termine. Consegnati più di 5000

Il periodo di riferimento è dal 30 marzo, giorno di inizio del servizio, ad oggi. Il tutto si concluderà domenica 10 maggio

Robbio, il prezioso lavoro dei volontari nella distribuzione dei giornali volge al termine. Consegnati più di 5000

In un momento di difficoltà come quello attuale si è vista una delle vere forze di Robbio: il volontariato. Tantissime persone sono scese in campo per dare un concreto aiuto ai concittadini. Spesa a domicilio, consegna farmaci, distribuzione mascherine e sacchetti della differenziata sono stati solamente alcuni servizi offerti dai volontari del Centro Operativo Comunale.

Sono stati un esempio e per loro non c’era condizione meteorologica che tenesse. Hanno sempre macinato chilometri sul territorio robbiese per fare al meglio il proprio lavoro, incuranti di sole, vento e pioggia. Tra i servizi offerti spicca anche la consegna a domicilio dei giornali.

A coordinare il lavoro ci ha pensato Alessio Crivellari, persona sempre in prima linea quando si parla di volontariato. Si è creato quindi un bel gruppo che ha servito più di 250 famiglie robbiesi con un numero superiore ai 5000 giornali distribuiti tra quotidiani e riviste.

Un’avventura iniziata lo scorso 30 marzo per far fronte alla chiusura dell’edicola del paese. “Ci siamo rivolti alle edicole delle realtà limitrofe - spiega Crivellari . Di conseguenza tutte le mattine verso le ore 7.30 vado a Rosasco, Confienza, Palestro e Mortara a ritirare i giornali, rientro a Robbio intorno alle 8.30 ed insieme a tre-quattro colleghi li smisto in base ai rioni di appartenenza delle persone che li richiedono. Sono poi i “postini volontari” a consegnarli ai diretti interessati”.

Nella distribuzione ognuno ha i suoi orari, ma una regola deve essere rispettata da tutti: entro mezzogiorno i giornali devono arrivare al cittadino. L’iniziativa è piaciuta molto perché semplice e veloce. Basta infatti contattare un apposito numero telefonico per richiedere i giornali desiderati.

Ed i risultati sono andati ben oltre le più rosee aspettative. I robbiesi hanno stretto legami forti con questi “postini” e hanno cercato di ringraziarli preparando torte e prelibatezze culinarie. “Vorrebbero addirittura che il servizio proseguisse - riprende Crivellari - ma ora non ha più senso. Il prossimo 11 maggio l’edicola di Robbio riaprirà e soprattutto molti volontari riprenderanno la loro consueta attività lavorativa”.

Si è comunque creato un bel gruppo variegato che ha visto impegnarsi ragazzi e ragazze (le più giovani hanno 19 anni) fino ad arrivare ai più “grandi”. E come tutti i finali si è quindi giunti ai saluti. Nel fare ciò Crivellari ci tiene a ringraziare una serie di persone che hanno reso possibile tutto questo.

Un lavoro sostenuto con forte interesse dall’amministrazione comunale, in particolare ha dimostrato operatività sul campo l’assessore Gregorio Rossini. E’ giusto, però, nominare tutti gli artefici di questa lodevole iniziativa partendo dal “capo edicola” Vittorio Mombelli, impegnato nella gestione degli ordini, e da Stefania Marchino, la programmatrice della distribuzione.

Un ringraziamento caloroso deve poi essere fatto a tutti i “postini” che hanno raggiunto ogni angolo di Robbio. Un plauso a Maurizio Gadaleta, Martina Guarischi, Nicola Iacomuzio, Raffaella Mombelli, Valeria Giulia Olina, Paolo Pastormerlo, Massimo Rossi, Danilo Rossini, Marco Tarditi e Vera Tinti.

Fabrizio Negri

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore