/ Attualità

Attualità | 12 giugno 2020, 15:29

E' nato il figlio del medico che lanciò l'allarme Coronavirus e morì. La moglie: «Marito, ci vedi dal paradiso?»

Li Wenliang fu il primo ad avvertire dei rischi legati al nuovo virus, ma la Cina lo accusò di creare allarmismo. Oggi in tanti lo ricordano e lo considerano un eroe per il suo sacrificio estremo

E' nato il figlio del medico che lanciò l'allarme Coronavirus e morì. La moglie: «Marito, ci vedi dal paradiso?»

Fu il primo a lanciare l'allarme Coronavirus al mondo. Li Wenliang, medico cinese di 33 anni morto lo scorso 7 febbraio in seguito all'infezione, oggi sarebbe diventato papà per la seconda volta. Nelle scorse ore è nato infatti all'ospedale di Wuhan il figlio del medico da molti considerato un eroe per il suo sacrificio estremo nella lotta all'epidemia.

La moglie di Li ha lanciato un toccante messaggio al marito che non c'è più: «Marito mio, ci vedi dal paradiso? L’ultimo regalo che mi hai fatto è nato oggi. Lavorerò sodo per amarli e proteggerli». Una nascita che ha commosso la Cina: in tanti hanno inviato un messaggio di vicinanza alla moglie del medico che per primo aveva avvertito le autorità e i colleghi del rischio di questo virus sconosciuto simile alla Sars.

All'epoca le autorità cinesi erano prontamente intervenute, accusando Li di diffondere notizie allarmanti: era il dicembre 2019. Durante la sua attività di medico Li venne contagiato dal Covid-19, si aggravò e morì. Il governo cinese lo ha riablitato il 2 aprile, dichiarandolo "martire" e assegnandogli una medaglia statale come eroe nella lotta contro l'epidemia. Oggi il pensiero di molti va al suo coraggio. E alle sue parole che, se ascoltate per tempo, avrebbero forse fatto prendere alla pandemia uno sviluppo diverso.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore