/ Economia

Economia | 01 luglio 2020, 11:50

Primo Luglio, scatta il bonus 2020 in busta paga

Operativo il taglio al cuneo fiscale: aumenti in busta paga per 16 milioni di lavoratori. Si abbassa il tetto per l'uso dei contanti

Primo Luglio, scatta il bonus 2020 in busta paga

Sono in vigore da oggi le misure finanziarie del taglio al cuneo fiscale inserite dal governo giallorosso nella legge di Bilancio 2019. Si tratta complessivamente di tre miliardi di euro di tagli alle imposte da cui deriverà un aumento di stipendio per circa 16 milioni di lavoratori dipendenti, pubblici e privati.

"Quattro milioni e mezzo di cittadini troveranno in busta paga da 80 a 100 euro netti in più al mese - ha spiegato il ministro dell'economia Roberto Gualtieri - Per altri 11 milioni il bonus mensile da 80 euro salirà a cento".

L'aumento del bonus da 80 euro a 100 riguarda in particolare coloro che guadagnano fino a 28mila euro. Chi guadagna da 28mila a 35mila euro non avrà il bonus ma una detrazione fiscale da 80 euro al mese che comporterà un aumento di stipendio di pari importo. La stessa detrazione sarà applicata in misura decrescente anche a chi ha un reddito da 35mila a 40mila euro.

Da oggi è in vigore anche il nuovo limite all'uso dei contanti, che scende da tremila euro a duemila.

Gli esercenti potranno inoltre usufruire di un credito di imposta del 30% per tutte le transazioni che i loro clienti pagheranno con le carte.

Nota dolente: gli incapienti, ovvero le persone che vivono sole e che guadagnano meno di 8.145 euro all'anno, sono esclusi dai benefici.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore