/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Accadeva un anno fa

Attualità | 28 luglio 2020, 11:12

Curtiriso lancia le confezioni amiche dell'ambiente: zero plastica e confezioni riciclabili al 100%

Zero plastica e confezioni riciclabili al 100%

Curtiriso lancia le confezioni amiche dell'ambiente: zero plastica e confezioni riciclabili al 100%

Curtiriso, marchio storico italiano di Curti, uno dei principali operatori nella vendita e nel confezionamento di riso, lancia la linea di confezioni “amiche dell'ambiente”, un nuovo packaging sostenibile per le linee di riso Ambra e Integrale biologico. L’innovativo pack è plastic-free, fabbricato con carta 100% riciclabile in fibra vergine certificata FSC (Forest Stewardship Council).

Le confezioni sono solo uno dei passi con cui Curtiriso offre il suo contributo per migliorare il futuro del pianeta: grazie all’uso di energia da fonti rinnovabili e all'innovativo processo di debiotizzazione con Co2 di origine naturale (che permette di ottenere riso sanificato senza utilizzare prodotti chimici di sintesi) Curtiriso ha potuto rimuovere il sottovuoto dalle proprie confezioni, mantenendo allo stesso tempo una shelf-life di 24 mesi.

“Questo è solo l’ultimo tassello di un più ampio progetto di sostenibilità di Curtiriso, da sempre attenta alla salvaguardia dell’ambiente - spiega Angelo Lonati, Direttore Commerciale e Marketing di Curtiriso. Oltre alle confezioni “amiche dell’ambiente”, l’azienda produce il primo riso in Europa tramite un processo a bilancio CO2=ZERO. Infatti, le emissioni di Co2 vengono compensate dalla produzione di energia ottenuta dai sottoprodotti del riso che sono fonti rinnovabili e non fossili”.

Curtiriso detiene anche il primato di unica società del settore risiero dotata di certificazione ISO 14064, che garantisce il monitoraggio e la rendicontazione dei gas serra raggiungendo elevati standard di responsabilità, trasparenza e innovazione.

 

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore