/ Attualità

Attualità | 16 novembre 2020, 14:46

Piano regionale degli interventi per la ripresa economica: finanziamenti in arrivo anche per i consorzi di bonifica

“Alla luce di queste opportunità finanziarie – ha dichiarato l’Assessore Rolfi – si riscontra sempre più il fondamentale ruolo del mondo consortile a difesa e al servizio dei territori urbani e agricoli.”

Piano regionale degli interventi per la ripresa economica: finanziamenti in arrivo anche per i consorzi di bonifica

Si è tenuta venerdì 13 novembre una videoconferenza tra le rappresentanze dei Consorzi di bonifica regionali, l’Associazione che li riunisce URBIM-ANBI LombardiaANBI nazionale e Regione Lombardia. All’ordine del giorno, tra i vari punti, il Piano regionale degli interventi per la ripresa economica (LR n. 9 del 4 maggio 2020), presentato direttamente dall’Assessore regionale all’Agricoltura Fabio Rolfi.

All’interno del programma sono stati destinati finanziamenti per la difesa idrogeologica del complesso reticolo idrografico regionale e nello specifico ai Consorzi di bonifica in merito alla difesa idraulica sia sul reticolo principale che su quello direttamente in capo a questi Enti. Inoltre la Direzione Generale Agricoltura ha impegnato altre risorse per la riqualificazione delle reti consortili e per gli impianti connessi.

Alla luce di queste opportunità finanziarie – ha dichiarato l’Assessore Rolfi – si riscontra sempre più il fondamentale ruolo del mondo consortile a difesa e al servizio dei territori urbani e agricoli.

Diego Terruzzi di Regione Lombardia ha ricordato come nel corso di quest’anno così complesso non è mai venuto meno il confronto costruttivo tra Regione, ANBI Lombardia ed i Consorzi di bonifica, che ha permesso di lavorare proficuamente sulla programmazione. Anche rispetto al Recovery fund i Consorzi si sono dimostrati propositivi ed ora sarà necessario concentrare lavoro e impegno sulla definizione dei progetti anche in vista dell’attuazione del Piano Nazionale di Ripresa e di Resilienza, all’interno  del quale una macroarea è stata destinata specificatamente alle infrastrutture irrigue e di bonifica. Terruzzi ha ricordato altresì la recente approvazione dell’accordo di programma per la riduzione del rischio idrogeologico nell’area metropolitana di Brescia, che vede coinvolti i Consorzi di bonifica Oglio Mella e Chiese, e la prossima definizione dell’intesa per la riduzione del rischio idrogeologico nell’area metropolitana milanese, in cui avranno un ruolo determinante il Consorzio Est Ticino Villoresi e quello della Muzza Bassa Lodigiana.

Il Presidente di ANBI Lombardia Alessandro Folli ha tenuto a ringraziare Regione Lombardia, nella persona dell’Assessore Rolfi, per l’attenzione riservata ai Consorzi di bonifica. All’interno dei propri piani e programmi comprensoriali questi Enti hanno indubbiamente un grande patrimonio progettuale ed una capacità di spesa altrettanto significativa; alla luce delle loro competenze e della loro esperienza saranno sicuramente in grado di cogliere le opportunità offerte dal Recovery fund, rispettando uno dei suoi paradigmi più stringenti legato alle serrate tempistiche della progettazione e realizzazione degli interventi. Per ANBI nazionale ha partecipato il Direttore Generale ANBI Massimo Gargano, che ha espresso apprezzamento per l’ottimo lavoro svolto da Regione Lombardia e per la sinergia realizzata tra quest’ultima e i Consorzi di bonifica. 

Si aprono ora nuove sfide per il mondo consortile, dove sempre maggior importanza dovrà essere riservata alla gestione e alla difesa di un territorio fragile e fortemente antropizzato, all’innovazione, all’uso razionale della risorsa idrica ed infine all’affermazione di alcune buone pratiche, quali le regimazioni idrauliche e il miglioramento della gestione della sostanza organica nel settore zootecnico solo per citarne alcune.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore