/ Eventi

Eventi | 21 novembre 2020, 19:27

LA STORIA: Pieve del Cairo, la frazione Cambiò in festa per i 100 anni di Luigina Ancusio

La cerimonia si è svolta alla presenza dell'amministrazione comunale guidata Niccolò Capittini

foto Alex Morandi

foto Alex Morandi

E' stato un sabato speciale per la frazione Cambio Provvidenza di Pieve del Cairo. Luigina Ancusio ha festeggiato i suoi 100 anni con un compleanno celebrato dal parroco Don Luca Discacciati all'interno della piccola, ma accogliente chiesa di Santa Maria Assunta e San Marziano di Cambiò.

Presenti i due figli della signora Luigina, Virginio e Giuliana con la nipote Silvia e due pronipotini a rendere speciale una giornata che già di per sé ne aveva tutti i contorni della festa. Non potevano mancare all'appuntamento il sindaco di Pieve del Cairo Niccolò Capittini e alcuni assessori comunali che hanno consegnato una targa celebrativa e un omaggio floreale a Luigina, non prima che il sindaco prendesse la parola per leggere una lettera emozionante ed intensa rivolta alla festeggiata. 

Un giorno in fondo da ricordare per tutta la comunità pievese che in un periodo difficile legato alla pandemia da Covid-19, che ha duramente colpito il territorio locale, ha potuto stringersi intorno a una bella storia di vita come quella di Luigina Ancusio. 

Nata il 21 novembre 1920, Luigina arrivò da Pavia all'età di 7 anni per essere accolta dall'affetto dello zio Ferrante Romeo a Gambarana, dopo aver perso tre sorelle e la madre a causa dell'epidemia da "Spagnola" che alla fine della Grande Guerra uccise milioni di persone nel mondo, perse anche il padre. La vita lunga un secolo spesso l'ha messa alla prova, ma Luigina non si è mai persa d'animo né demoralizzata pur dovendo compiere alcune rinunce dolorose. Il coraggio e la determinazione non sono invece mai mancate. 

Anche il marito morì molto presto e Luigina iniziò la sua vita definitiva a Cambiò, a partire dal 1948, ad accudire i figli e al lavoro in campagna per contribuire al benessere e alla crescita sana del nucleo famigliare. 

Una donna dalla tempra coriacea che niente e nessuno hanno potuto scalfire, sempre circondata dall'affetto di figli, nipoti e pronipoti che oggi l'hanno festeggiata come si conviene in giornate così speciali. 

Auguri signora Luigina, altri 100 di questi giorni!!!

 

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore