/ Sport

Sport | 05 dicembre 2020, 13:24

Stars Volley Mortara, il presidente Marseglia: "Non vediamo l'ora di tornare a giocare nel rispetto delle regole anti-Covid"

Stars Volley Mortara, il presidente Marseglia: "Non vediamo l'ora di tornare a giocare nel rispetto delle regole anti-Covid"

"Sono troppe settimane che lo sport praticato è fermo e credo sia arrivato i momento di rompere il silenzio. La pallavolo ci manca, ma purtroppo la data presunta di ripresa delle attività è rinviata al 2021. Il Covid19 sta modificando anche le nostre abitudini, il nostro modo di pensare, di agire e la cosa più preoccupante è che ci sta facendo  vivere di incertezze, senza la possibilità di programmare il futuro. E’ sotto gli occhi di tutti che questo virus sta mettendo in ginocchio molti settori tra cui quello dello sport dilettantistico, ma non dobbiamo sconfortarci e dobbiamo rimanere compatti, perché sono del parere che quando ripartiremo, useremo la stessa intraprendenza che abbiamo impiegato all’inizio di questa stagione. 

Nello scorso periodo estivo ci eravamo dati da fare per recuperare tutto il tempo perso già nella prima ondata epidemiologica dei mesi primaverili. Avevamo programmato la nuova stagione,  dapprima decidendo di ampliare lo staff tecnico con allenatori e collaboratori che hanno creduto nei nostri ideali, cercando di metterli nelle condizioni migliori per creare un buon feeling professionale con quelli che già facevano parte del nostro staff e successivamente acquisendo anche il titolo di Prima Divisione femminile per accelerare il nostro percorso accrescitivo. La notizia aveva suscitato intorno a noi un buon interessamento da parte del movimento territoriale, agevolando il reclutamento di atlete per la formazione di una squadra giovane e promettente. Inoltre nel maschile avevamo svolto un ottimo lavoro per ricompattare un settore dove è noto che in provincia i numeri degli appassionati non sono elevati e con questo gruppo avevamo formalizzato anche l’iscrizione al campionato Under 17. Inoltre, ma non per ultimo, avevamo avviato i soliti gruppi promozionale per i ragazzi giovanissimi e tutto stava funzionando a dovere. Per cui a Settembre eravamo ripartiti pieni di soddisfazione ed entusiasmo, osservando gli accorgimenti per evitare i contagi dal virus, attenendoci scrupolosamente ai protocolli. Eravamo certi che si sarebbe profilata una buona stagione, ma poi la seconda ondata epidemica ci ha rimesso in ginocchio e la decisione del Governo è stata di fermare nuovamente lo sport. A quel punto ci siamo dovuti nuovamente reinventare e

"I nostri tecnici si sono messi a disposizione distribuendo ai nostri atleti delle schede di allenamento da fare a casa, ma lo sport non può essere fatto in salotto o dietro uno schermo. Le disposizioni emanate con i vari DPCM con l’intento di abbassare i contagi le stiamo osservando, ma se queste misure si protrarranno a lungo termine, chi ci rimetterà saranno i giovani. E’ la mia preoccupazione più grande. Reputo che stare lontani dallo sport possa ripercuotersi sul loro benessere psicofisico. Ritornare in palestra è indispensabile sia per il miglioramento della salute, sia per l’innalzamento dei valori, ma anche per recuperare quei rapporti umani e di amicizia che mancano terribilmente. Non vediamo l’ora di rincontrare i nostri ragazzi e le loro famiglie che, come spesso nello sport accade, diventano parte del tuo quotidiano.

Speriamo solo che i sacrifici per le restrizioni che stiamo sostenendo migliorino sensibilmente la situazione epidemiologica in modo che si possa tornare presto allo sport praticato.

Per cui stringiamo ancora i denti, ma tra le cose importanti da andarci a riprendere, mettiamoci la pallavolo, perché la Stars Volley nel rispetto dei protocolli si farà trovare pronta alla ripartenza con la stessa determinazione di sempre".

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore