/ Attualità

Attualità | 15 gennaio 2021, 15:45

Covid, indice Rt nazionale a 1,09, nove regioni sopra la soglia 1

E' la quinta settimana consecutiva che l'indice di trasmissione del contagio aumenta. Due regioni con dati da zona rossa. Nuovo monitoraggio dell'Iss

Covid, indice Rt nazionale a 1,09, nove regioni sopra la soglia 1

Continua ad accellerare l'epidemia di Covid in Italia e lo dimostra la crescita, per la quinta settimana consecutiva, dell'indice di trasmissione nazionale del contagio, arrivato nel nuovo monitoraggio dell'Istituto superiore di sanità a 1.09 (la soglia di sicurezza è 1, un positivo al Covid che contagia solo un'altra persona). La scorsa settimana si era fermato a 1.03.

Per adesso è stata diffusa solo la bozza del rapporto Iss e la novità principale è che non ci sono più regioni a basso rischio: 11 hanno dati da rischio alto (la scorsa settimana erano 12) e 10 da rischio moderato, di cui 4 in peggioramento. 

La Lombardia e la provincia autonoma di Trento hanno superato la soglia di 1.25 e quindi potrebbero passare in zona rossa da domenica 17 Gennaio

Le regioni che hanno un Rt superiore alla soglia 1 e quindi dovrebbero passare in zona arancione o restarvi sono nove: Abruzzo, Emilia Romagna, Lazio, Liguria, Piemonte, Puglia, Sicilia, Umbria e Valle d'Aosta.

L'indice Rt è lievemente aumentato anche in Toscana sfiorando la soglia di 1 ma la nostra regione dovrebbe restare in zona gialla, soprattutto grazie ai dati relativi ai ricoveri: secondo i dati pubblicati dall'Agenas (Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali) e aggiornati a ieri, in Toscana i malati di Covid non occupano più del 24% dei posti di terapia intensiva (il limite di sicurezza è il 30%) e del 14% dei posti Covid di area non critica (il limite di sicurezza è il 40%).

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore