/ Attualità

Attualità | 12 aprile 2021, 10:36

La Lombardia oggi torna in zona arancione. Spostamenti, negozi, visite e scuole: ecco cosa si può fare

Dopo un mese in rosso allentamento delle misure nella nostra regione: riaprono negozi e parrucchieri, ma restano chiusi bar e ristoranti ad eccezione che per asporto e consegne a domicilio. Spostamenti liberi all'interno del proprio comune

La Lombardia oggi torna in zona arancione. Spostamenti, negozi, visite e scuole: ecco cosa si può fare

La Lombardia si è risvegliata in zona arancione. Dopo un mese in rosso la nostra regione torna oggi nella fascia di restrizioni intermedie: in particolare riaprono tutti i negozi (parrucchieri e abbigliamento, in particolare), ci si può muovere all'interno del proprio comune senza limitazioni e scattano nuove aperture per quanto riguarda le scuole. Ancora chiusi bar, ristoranti, cinema, teatri, piscine e palestre e sempre in vigore il coprifuoco notturno dalle 22 alle 5. Ecco un rapido riepilogo di quello che si può fare e delle norme da rispettare.

SPOSTAMENTI
Dalle 5 alle 22 all’interno del Comune è possibile muoversi senza autocertificazione. Non si può uscire dal comune, né dalla regione senza comprovati (quindi con autocertificazione) motivi di salute, necessità, lavoro. Rimane comunque sempre consentito il rientro presso la propria abitazione, domicilio, residenza.

SCUOLE
Possono frequentare la scuola in presenza tutti gli alunni fino alla terza media. Negli istituti superiori resta la Didattica a distanza al 50 per cento (possibile la presenza fino al 75 per cento). In passato i presidenti di Regione, a volte, hanno imposto limiti più stringenti, ma governatori e sindaci non possono decretare chiusure autonome a meno che nel territorio non si superino i 250 contagi per 100.000 residenti o le positività non crescano veloci.

SPORT, PASSEGGIATE e TEMPO LIBERO
Le passeggiate, i giri in bicicletta e la corsa possono spaziare su tutto il territorio comunale e possono essere realizzati anche in aree attrezzate e parchi pubblici. Sono consentiti gli sport individuali senza contatto e all’aperto come il tennis, il golf, il padel. Anche con il colore arancione restano chiuse le palestre e le piscine. È consentito raggiungere centri e circoli sportivi, pubblici e privati, del proprio comune o, in assenza di queste strutture, in un altro comune della stessa regione.

NEGOZI, PARRUCCHIERI, BAR E RISTORANTI
In zona arancione riaprono parrucchieri, barbieri, centri estetici. Nei giorni prefestivi e festivi sono chiusi i negozi all’interno dei centri commerciali, tranne le farmacie, edicole, tabaccai, parafarmacie, lavanderie, punti vendita di generi alimentari, fiorai, librerie. Non si può consumare né all’interno di bar e ristoranti né nei pressi del locale. Rimangono però i servizi di consegna a domicilio e asporto con le seguenti regole: dalle ore 18 alle ore 22 è vietato l’asporto ai locali senza cucina.

PARENTI E AMICI
In zona arancione è consentito, una volta al giorno, far visita a parenti e amici nello stesso comune di residenza dalle 5 alle 22. Lo spostamento è consentito al massimo a due persone (minori di 14 anni, disabili e persone non autosufficienti non rientrano nel calcolo).

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore