/ Cronaca

Cronaca | 24 luglio 2021, 16:25

Voghera: Adriatici resta ai domiciliari. Un teste: "Prese la mira"

Voghera: Adriatici resta ai domiciliari. Un teste: "Prese la mira"

Resta agli arresti domiciliari Massimo Adriatici, l’assessore alla sicurezza di Voghera che nella tarda di martedì 20 luglio al culmine di una colluttazione ha sparato un colpo di pistola uccidendo il marocchino di 39 anni Youns El Boussetaoui. Lo ha deciso il gip del Tribunale di Pavia accogliendo la richiesta di convalida formulata dalla Procura che contesta al politico della Lega il reato di eccesso colposo di legittima difesa. Lo confermano ad Askanews fonti legali.

Era gia’ invece già stato sentito dai pm e dai carabinieri mercoledi’ scorso l’uomo di cui i legali dei famigliari di Youns El Boussetaoui, l’uomo ucciso martedi’ scorso dall’assessore alla Sicurezza di Voghera Massimo Adriatici, hanno depositato la testimonianza in cui afferma di aver visto il politico prendere la mira e sparare.
Agli inquirenti pero’, a quanto si apprende, non aveva riportato questa circostanza.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore