/ Eventi

Eventi | 15 ottobre 2021, 11:46

Fiera Abbiategrasso: da domani la mostra del Parco Ticino sulle marcite

Sabato 16 e domenica 17 ottobre nei Sotterranei del Castello Visconteo, il Parco del Ticino sarà presente alla storica Fiera con la mostra sulle marcite e il Consorzio Produttori Agricoli Ticino presenterà il suo e-commerce produttoriagricoliticino.it/shop/ .

Fiera Abbiategrasso: da domani la mostra del Parco Ticino sulle marcite

Sabato 16 e domenica 17 ottobre il Parco del Ticino e il  Consorzio  Produttori Agricoli Ticino saranno presenti alla  537° edizione della Fiera Agricola di Abbiategrasso con due importanti eventi: la mostra “Paesaggi di marcita: dalla terra al latte”, che riprende il percorso di esposizione al pubblico cominciato nel 2017 ma con una novità rispetto a quell’edizione: sarà distribuita al pubblico la mappa della “Via dei prati iemali”, un affascinante percorso delle marcite nell’Abbiatense. Accanto allo stand del Parco del Ticino ci sarà anche quello del Consorzio Produttori Agricoli Ticino con i prodotti del territorio, degustazioni e aperitivi, e per l’occasione, il Consorzio presenterà  il nuovo  servizio di spesa online  operativo proprio in concomitanza  con la Fiera di Abbiategrasso.Il nuovo  e-commerce produttoriagricoliticino.it/shop/, realizzato grazie al contributo di  Regione Lombardia  nell’ambito del progetto Buono&Vicino del Programma di Sviluppo Rurale Operazione Filiere Corte,  è nato dall’interesse dimostrato durante il Lock down anche da famiglie che risiedono fuori Parco,  ed è dunque  destinato  a diventare uno  strumento utile in vista degli acquisti natalizi. “L’ e-commerce del Consorzio  è nato per  dare la possibilità ai consumatori attenti alla sostenibilità alimentare e ambientale di acquistare i nostri prodotti anche se abitano lontano dal nostro territorio – spiega Sandro Passerini, presidente del Consorzio Produttori Agricoli Ticino –.  Durante il periodo di lock down c’è stato un forte interesse verso i prodotti a marchio Parco Ticino, ma abbiamo riscontrato qualche difficoltà nella registrazione degli ordini di acquisto. La nuova piattaforma ci ha aiutato a superare anche questo ostacolo. Grazie al nuovo shop online non solo abbiamo una vetrina sempre aggiornata dei prodotti va marchio Parco Ticino ma diamo la possibilità di acquistare e scegliere le modalità di ritiro o di consegna a domicilio”.

Le #cosebuonedelticino sono prodotti agro alimentari prodotti da aziende agricole a marchio Parco Ticino Produzione Controllata, che significa qualità dei prodotti, benessere animale e tutela e salvaguardia dell’ambiente e del paesaggio. Il paniere comprende cereali, riso, legumi, farine, salumi, carne, pesce, formaggi e derivate da latte, birra artigianale, frutta e verdura di stagione, miele, confetture, prodotti da forno. Il Consorzio Produttori Agricoli Parco Ticino ha attivato un  servizio di consegne a domicilio nelle zone di provincia di Milano, provincia di Varese (zona sud), provincia Pavia (zona nord), provincia di Novara (zona sud- est).

 Durante l’inverno, grazie ad un continuo e preciso lavoro dell’agricoltore con il suo badile, un sottile velo d’acqua scorre sul manto erboso di particolari prati preparati e sistemati ad arte, impedendo il formarsi del gelo: l’erba continua a  crescere  ed il prato non smette mai di vivere. Questa è la marcita! 

La mostra “Paesaggi di marcita: dalla terra al latte”

Le marcite sono un elemento fortemente distintivo e identitario, per l’agricoltura lombarda e più specificatamente per il Parco del Ticino. Una tradizione che affonda le sue radici in epoca medioevale, che si è rinnovata e perdura nel tempo: arrivando sino ad oggi, alle soglie della post modernità e dell’era dominata dalla tecnologia e dalla multimedialità.  La mostra è parte di un progetto che punta a far conoscere le Marcite della Valle del Ticino, patrimonio tutelato dal Parco. Racconta che cos’è il prato permanente sistemato a marcita ed irrigato tutto l’anno, prato che produce erba fresca per i bovini che danno così un latte più sano per la nostra alimentazione, ecosistema capace di ospitare erbe, insetti ed uccelli di pregio per la conservazione della natura e testimone vivente di un’agricoltura antica nata nel Medioevo, ma ancora oggi stupefacente per la sua efficienza e genialità.  Una sorta di Ecomuseo vivo, in quanto presente sul territorio e segno di un sistema di paesaggio unico e affascinante, fino alla spettacolarità del “miracolo nivale”, quando i prati spiccano nel loro verde smeraldo sotto le nevicate invernali grazie all’azione dell’acqua di fontanile, calda in inverno e fresca in estate LE MARCITE.. CONDENSATE IN UN ITINERARIO – La Via dei prati iemali (pubblicazione realizzata nel 2020) è un itinerario che permette di apprezzare il sistema del paesaggio dei prati nel Ticino  e di scoprire le marcite tutelate dal Parco e dalle aziende agricole, osservare i manufatti, le emergenze storiche, le ecostrutture ancora presenti. L’itinerario- in parte sterrato e per brevi tratti asfaltato- si snoda su strade carrabili, anche percorribili a piedi e in bicicletta nella campagna tra Robecco, Abbiategrasso e Ozzero, quindi interamente nel Parco del Ticino.

 PAESAGGI DI MARCITA.. ANCHE IN VIDEO-  La mostra sarà arricchita- a beneficio del pubblico- da un video  realizzato da Marco Tessaro nell’ambito del progetto sulle marcite, che ne racconta il significato e la diversità della loro funzione. L’interesse per questo argomento è tale che persino  “Linea Verde va in città” , trasmissione di Rai1, ha  dedicato all’argomento una intera puntata, “Milano: nelle marcite l’acqua non si ferma mai ”, dedicata alle marcite del Parco del Ticino.

“Le marcite hanno rappresentato per un lunghissimo periodo di tempo il tratto caratteristico per eccellenza del paesaggio della Pianura Padana, soprattutto in Lombardia e Piemonte, simbolo di un’agricoltura antica ed oggi putroppo quasi del tutto scomparsa- dichiara Silvia Bernini, consigliere del Parco del Ticino con delega all’agricoltura.-.Questa mostra ha una funzione straordinariamente importante: condividere coi cittadini, anche con chi vive nei pressi delle marcite magari senza neppure saperlo, che cosa significa la capacità- che ha contraddistinto il Parco, dalla sua nascita ad oggi- di mantenere viva una tradizione così forte.  Esiste una collaborazione importante tra Parco e aziende agricole, che si sono impegnate nel portare avanti il progetto insieme a noi. Questa mostra inoltre ci racconta del formaggio di erba verde o di marcita, un formaggio ‘giallo’- simbolo di alimentazione sana- che il Parco e alcune aziende agricole stanno preparandosi a rilanciare”.

“Desidero ringraziare l’amministrazione di Abbiategrasso per diverse ragioni – conclude la Presidente del Parco del Ticino, Cristina Chiappa – : anzitutto la scelta di dedicare uno spazio al Parco e a questa mostra itinerante, espressione tradizionale e identitaria di questo territorio e di una pratica che grazie al Parco è tornata a vivere e ricopre una grande importanza per garantire la biodiversità. Grazie ad Abbiategrasso, inoltre, per una Fiera che dura da 537 anni e che consente a tutti noi- dopo il buio della pandemia e del Covid- di tornare alla socialità e alla condivisione”.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore