/ Economia

Economia | 18 novembre 2021, 11:14

Sciopero e presidio alla Whirlpool di Cassinetta contro il licenziamento di un lavoratore delle pulizie

Giornata di protesta oggi allo stabilimento organizzato dai sindacati contro il provvedimento assunto dalla ditta che ha in appalto dalla multinazionale il servizio: «Solidarietà al nostro collega che è anche portatore di invalidità e alla sua famiglia».

Il presidio di questa mattina, 18 novembre, alla Whirlpool di Cassinetta

Il presidio di questa mattina, 18 novembre, alla Whirlpool di Cassinetta

E' in corso questa mattina, 18 novembre, alla Whirlpool di Cassinetta uno sciopero con presidio alla portineria centrale organizzato dai sindacati per protestare contro il licenziamento di un lavoratore delle pulizie da parte della ditta appaltatrice. 

«I delegati della Fim Cisl esprimono tutta la loro solidarietà verso il lavoratore e la sua famiglia e condannano questo ingiusto licenziamento da parte di Euro & Promos,  azienda che fornisce il servizio di pulizia a Cassinetta» dichiara in una nota il coordinatore della Rsu Tiziano Franceschetti. 

«I delegati della Fim Cisl - prosegue il comunicato - si faranno portavoce con Whirlpool per far pressione sulla azienda appaltatrice per ritirare il licenziamento ingiusto del collega purtroppo anche portatore di invalidità. A Whirlpool chiediamo di vigilare sulle corrette applicazioni di norme e contratti anche delle aziende che forniscono servizi in appalto. Avvisiamo i lavoratori che potrebbero esserci disservizi sulle pulizie di bagni e aree comuni».

I rappresentanti della Fim Cisl sono presenti insieme ai lavoratori della ditta appaltatrice all'ingresso del sito di Cassinetta per manifestare la loro solidarietà. 

Anche la Fiom Cgil esprime la sua vicinanza al lavoratore licenziato. «Non avendo ricevuto risposta affermativa sulla revoca del provvedimento di licenziamento irrogato al collega, abbiamo dichiarato lo sciopero per l'intera giornata del 18 novembre, accompagnato da un presidio in portineria» si legge in una nota.

«Delegate e delegati della Fiom Cgil Whirlpool esprimono non solo la loro solidarietà nei confronti delle lavoratrici della società e del lavoratore licenziato, ma partecipano anche al presidio e alla manifestazione» conclude la nota. 

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore