/ Cronaca

Cronaca | 10 maggio 2022, 17:24

Lo credevano sparito da casa, in realtà lui era morto in mansarda da mesi: tragedia della solitudine nel Comasco

E' successo a Fino Mornasco. L'uomo, 60 anni, viveva nello stesso edificio dell'anziana madre malata. I familiari credevano si fosse trasferito in una struttura di cura, ma dopo mesi di silenzio hanno chiamato i carabinieri che lo hanno trovato mummificato nel letto

Lo credevano sparito da casa, in realtà lui era morto in mansarda da mesi: tragedia della solitudine nel Comasco

Era sparito otto mesi fa e tutti credevano fosse andato via di casa: in realtà era morto in mansarda. Una tragedia della solitudine quella che arriva dalla provincia di Como, dove nelle scorse ore un uomo di 60 anni è stato trovato senza vita e ormai mummificato nel letto delle sua mansarda di Fino Mornasco. A raccontare l'accaduto è il quotidiano La Provincia.

Nessuno lo vedeva da mesi, né l'anziana madre malata che viveva nel piano inferiore dello stesso edificio, né il figlio, residente a Milano. Tutti pensavano che l'uomo si fosse allontanato di casa, come aveva detto di voler fare, per andare in una struttura di cura per ristabilirsi. In realtà non si era mai mosso di casa: e lì ha trovato la morte, nel suo letto, stroncato da un improvviso malore.

Proprio disteso nel letto lo hanno trovato i carabinieri, dopo che il figlio - preoccupato del lungo silenzio - aveva lanciato l'allarme. Una morte che risale a mesi fa, come testimoniato dallo stato di conservazione del corpo, mummificato. La Procura della Repubblica di Como ha disposto l'autopsia sul cadavere.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore