/ Attualità

Attualità | 23 giugno 2022, 17:49

Italia verso lo stato di emergenza per la siccità

Dopo i decreti emergenziali che hanno scandito l'era Covid, ora la crisi idrica rende concreta la prospettiva di un nuovo Dpcm. Le Regioni al lavoro

Il ministro per le politiche agricole Stefano Patuanelli

Il ministro per le politiche agricole Stefano Patuanelli

Dopo i decreti emergenziali che hanno scandito l'era Covid, l'Italia si prepara a dichiarare di nuovo lo stato di emergenza. C'è la siccità al centro dell'allarme, e le Regioni sono attualmente al lavoro per definire i criteri sulla cui base la protezione civile stilerà una bozza di Dpcm da sottoporre al Consiglio dei ministri.

Sempre su proposta delle Regioni per quanto concerne il settore agricolo, seriamente piegato dalla crisi idrica in atto, si potrà proclamare lo "stato di eccezionale avversità atmosferica" qualora il danno provocato dalla siccità superi il 30% della produzione lorda vendibile.

Il punto della situazione con le ipotesi sui provvedimenti da attuare, tra cui appunto la dichiarazione di stato di emergenza, è stato definito entro un tavolo al ministero per le politiche agricole. 

L'incontro si è svolto alla presenza del ministro delle politiche agricole Stefano Patuanelli, del sottosegretario Gian Marco Centinaio, del capo della protezione civile Fabrizio Curcio e dei capi gabinetto del Mipaaf e del MiTe, il ministero per la transizione ecologica. Tutte le amministrazioni interessate hanno deciso di istituire un coordinamento per affrontare la siccità sui molteplici fronti delle infrastrutture, delle competenze regionali e di eventuali ristori.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore