/ Attualità

Attualità | 20 luglio 2022, 00:37

Il Carso combatte contro il fuoco, è allarme fino a Gorizia

VIDEO E FOTO. Autostrada bloccata a lungo, come la ferrovia. Case evacuate, i boschi vanno in cenere e in città il forte odore di bruciato: «Non è tossico ma tenete le finestre chiuse». Almeno quattro gli incendi, la lotta instancabile di vigili del fuoco e protezione civile. «Nessuno al momento è in grado di fare previsioni. Erano anni che non si assisteva a fenomeni di questo tipo»

Le foto della Protezione civile

Le foto della Protezione civile

Brucia il Carso e la sofferenza si estende rapidamente, si sono dovute bloccare autostrada e ferrovie, il fumo è arrivato fino a Gorizia.. Immagini terribili, mentre la Regione ha sottoscritto un decreto di emergenza. «Gli incendi che stanno interessando l'area del Carso triestino, in particolare Sablici e Devetachi in comune di Doberdò del Lago e la zona Lisert di Monfalcone sono importanti stando a quanto riferito dai vigili del fuoco: erano anni che non si assisteva a fenomeni di questo tipo» ha affermato Riccardo Riccardi, vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia con delega alla Protezione civile, accanto al governatore Massimiliano Fedriga, a margine della riunione del Centro di coordinamento soccorsi costituitosi questo pomeriggio nella sede della Prefettura di Gorizia per fare il punto sulla situazione alla presenza del prefetto Raffaele Ricciardi, dei vertici delle forze dell'ordine e dei Vigili del fuoco e del sindaco di Monfalcone, Anna Maria Cisint.

E si è precisato: «Nessuno, al momento, è in grado di fare previsioni: la macchina per il contenimento e lo spegnimento è attiva e vede in campo, in sinergia, Vigili del fuoco, il Corpo forestale regionale e il Sistema di Protezione civile, con Carabinieri, Polizia di Stato e Guardia di finanza».

Sulla pagina Facebook della Città metropolitana di Venezia ecco in azione Drago 71, l’elicottero del reparto volo dei Vigili del Fuoco di Venezia impegnato in perlustrazione sul Carso.

GUARDA IL VIDEO

 

 

Con il decreto d'emergenza, si intende «gestire la situazione straordinaria che si è venuta a creare nell'area del Carso triestino a seguito degli incendi boschivi che si sono sviluppati attualmente su più fronti, tra Sablici e Devetachi in comune di Doberdò del Lago, Lisert a Monfalcone e Medeazza a Duino Aurisina. Andremo ad assistere tempestivamente le persone che sono state costrette a uscire dalla rete autostradale, a scendere dai treni, quelle rimaste bloccate in auto o sui mezzi pesanti, e le persone sfollate». I vigili del fuoco - continua la Regione - «stanno lavorando con Protezione civile, Forestale regionale e forze dell'ordine stanno presidiando gli impianti della Snam che sono comunque in piena sicurezza, non intaccati dalle fiamme». In azione tre elicotteri dei Vigili del fuoco da Bologna e dal Nucleo volo di Venezia, insieme a due elicotteri della Protezione civile regionale, e a due canadair. Decine di operatori stanno combattendo contro il fuoco e per aiutare la popolazione.

Questa sera il sindaco di Gorizia Rodolfo Ziberna ha avvisato che la città non è raggiungibile da Vallone e dall'autostrada: «In questo momento anche a Gorizia si avverte un forte odore di bruciato ma dall'azienda sanitaria mi hanno rassicurato che non c'è alcun problema di tossicità. Valgono le raccomandazioni  di buonsenso: finestre chiuse, opzione deumidificatore negli impianti di aria condizionata, animali d'affezione in casa, le persone sensibili ovviamente non hanno bisogno che qualcuno dica loro di evitare laddove possibile di uscire.Teniamo costantemente monitorata la situazione».

Un'ora fa la Protezione civile ha aggiornato: quattro gli incendi che hanno interessato le provincie di Gorizia e Trieste. «Le operazioni proseguiranno per quanto possibile questa notte e riprenderanno a pieno regime domani mattina - si è specificato L’autostrada, rimasta chiusa tutto il pomeriggio è appena stata riaperta al traffico, decongestionando così il traffico su Duino, Monfalcone e Ronchi. La linea ferroviaria rimane chiusa e sono a disposizione i bus navetta di Trenitalia. Per info vi consigliamo di verificare sul loro sito o telefonare. L’abitato di Sablici è stato evacuato e le squadre AIB resteranno sul posto a difesa delle abitazioni tutta la notte».

Le fotografie postate con le fiamme, ma anche con i boschi inceneriti dopo lo spegnimento tolgono ogni altra parola.

Ma. Lu. - VareseNoi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore