/ Attualità

Attualità | 29 novembre 2022, 14:03

Costituzione della conferenza dei sindaci dell’Asst di Pavia: eletti i rappresentanti

Costituzione della conferenza dei sindaci dell’Asst di Pavia: eletti i rappresentanti

Nella giornata di lunedì 28 novembre 2022, presso la Sala Palatucci della Questura di Pavia, è stata convocata la prima riunione della Conferenza dei Sindaci afferenti al territorio dell’ASST di Pavia, durante la quale, ha avuto luogo l’elezione delle cariche dell’organismo di rappresentanza.

Dopo l’apertura dei lavori da parte del Direttore Generale di ASST Pavia, dott. Marco Paternoster - che ha sottolineato l’importanza della Conferenza, i cui pareri contribuiscono alla rilevazione dei bisogni sanitari, sociosanitari e socioassistenziali della popolazione e alla definizione delle risposte più adeguate ai medesimi - si è proceduto alla votazione delle cariche di Presidente, Vice Presidente e dei tre membri del Consiglio di Rappresentanza.

Al termine delle votazioni, che si sono svolte online, sono risultati eletti:

Presidente: Ettore Gerosa, Sindaco di Mortara.

Vicepresidente: Antonio Riviezzi, Sindaco di Broni.

Consiglio di Rappresentanza: Andrea Itraloni (Sindaco di Copiano), Giorgio Guardamagna,(Sindaco di Mede), Francesco Maria Perotti (Sindaco di Dorno).

Collegio dei Sindaci di ATS: Simone Molinari (Sindaco di Garlasco), Fabio Roberto Zucca(Sindaco di Belgioioso), Virginio Anselmini (Sindaco di Pieve Porto Morone).

La Conferenza dei Sindaci è organismo rappresentativo delle autonomie locali, con funzioni di indirizzo e controllo sull'attività socio-sanitaria e di partecipazione alla programmazione di detta attività, composto dai sindaci dei comuni compresi nel territorio di ASST di Pavia.

La Conferenza dei Sindaci, ai sensi dell'art. 20, della L.R. n. 33/2009 e s.m.i. e del Regolamento allegato alla DGR n. XI/6762 del 25.7.2022, svolge le seguenti funzioni:

a) formula nell’ambito della programmazione territoriale dell’ASST di competenza, proposte per l’organizzazione della rete di offerta territoriale e dell’attività sociosanitaria e socioassistenziale, con l’espressione di un parere sulle linee guida per l’integrazione sociosanitaria e sociale; partecipa inoltre alla definizione dei piani sociosanitari territoriali;

b) individua i sindaci o loro delegati, comunque appartenenti al Consiglio o alla Giunta comunale, che compongono il collegio dei sindaci;

c) partecipa alla verifica dello stato di attuazione dei programmi e dei progetti di competenza delle ASST;

d) promuove l’integrazione delle funzioni e delle prestazioni sociali con le funzioni e le prestazioni dell’offerta sanitaria e sociosanitaria, anche favorendo la costituzione tra i comuni di enti o soggetti aventi personalità giuridica;

e) esprime il proprio parere sulla finalizzazione e sulla distribuzione territoriale delle risorse finanziarie;

f) elegge al suo interno il consiglio di rappresentanza dei sindaci, di cui si avvale per l’esercizio delle sue funzioni;

g) propone al Direttore Generale il nominativo di persona qualificata, non dipendente dal servizio sanitario, per ricoprire il ruolo di responsabile dell'UPT;

h) esprime parere obbligatorio sul piano di sviluppo del Polo Territoriale (PPT) predisposto dall’ASST che definisce la domanda di salute territoriale, la programmazione e progettazione dei servizi erogativi, assicurando l’integrazione delle funzioni e delle prestazioni sociali con quelle sanitarie e sociosanitarie distrettuali.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore