/ Cronaca

Cronaca | 07 dicembre 2022, 19:30

Magenta: attesa troppo lunga al pronto soccorso. Utente dà in escandescenza, arrivano i Carabinieri

Magenta: attesa troppo lunga al pronto soccorso. Utente dà in escandescenza, arrivano i Carabinieri

Ore e ore di attesa al pronto soccorso. Finché i nervi sono saltati e un uomo ha dato in escandescenza.

È successo l’altra notte al pronto soccorso di Magenta dove gli operatori di turno sono stati costretti a richiedere l’intervento dei Carabinieri per placare gli animi esasperati.

Non è certo la prima volta e non sarà nemmeno l’ultima. Negli ultimi giorni le attese al pronto soccorso sono aumentate e non è raro che qualcuno entri nel primo pomeriggio per essere visitato a notte fonda. Naturalmente la priorità va data ai casi gravi e ci mancherebbe.

“Anche io sono entrato alle 17 per un fortissimo dolore alla schiena e mi hanno chiamato per la visita alle 00.17 – commenta un 36enne di Magenta – per dimettermi dopo 5 minuti inviandomi al medico curante. Ho visto una donna che, dopo ore e ore di attesa, ha preso la mamma anziana per portarla altrove”.

In un contesto del genere la pazienza può facilmente saltare. Come è successo l’altra notte quando sono volate parole forti prima dell’arrivo dei militari.

Dall’ospedale fanno sapere che l’incremento degli ingressi, a Magenta come ovunque, è dovuto al forte aumento di codici bianchi che comprendono influenza e malanni stagionali e utenti che by passano il medico curante rivolgendosi direttamente al pronto soccorso. “Nessuno verrà mai mandato via – spiegano – ma è naturale che le priorità vengano date ai codici rossi da trattare immediatamente perché a rischio vita. I codici verdi e bianchi rimarranno in attesa. Tutti verranno visitati, ma non si può escludere che per i meno gravi si debba aspettare fino a tardissima ora”.

 

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A FEBBRAIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore