/ Attualità

Attualità | 15 aprile 2023, 23:00

E’ morta Penelope, il labrador rimasta cieca come il suo padrone

Una storia di solidarietà e di affetto fra uomini e cani che aveva conquistato tutta Italia: Penelope era stata addestrata nel 2010 a Limbiate. Colpita da una retinopatia grave, una malattia rarissima che colpisce un cane su diecimila, non aveva piò potuto fare da guida al suo proprietario che non l'ha mai abbandonata

E’ morta Penelope, il labrador rimasta cieca come il suo padrone

E’ morta Penelope, il labrador femmina, che è stata l’ombra per cinque anni del suo padrone prima di essere lei stessa, per strano caso del destino, colpita dalla stessa disabilità. A dare la notizia della morte del cane è stato Vittorino Biglia, molto conosciuto a Civezza e nel resto della Riviera di Ponente.

La specialissima Penelope è salita sul ponte ed è passata l’arca a prenderla e l’ha portata via!”, è il post pubblicato dal suo papà umano sui social.

Quella di Penelope è una storia di solidarietà e di affetto fra uomini e cani. Vittorino Biglia, con Penelope e Spritz sono gli occhi nella sua cecità. Penelope è stata affetta da una retinopatia grave, una malattia rarissima che colpisce un cane su diecimila, e non ha più potuto fare il cane guida. Ad assistere lei e il suo padrone è poi arrivato Spritz, un esuberante labrador maschio nero che tutt’ora accompagna Vittorino Biglia e per diversi anni la sua “collega” Penelope.

Vittorino Biglia, non vedente, non ha voluto per un momento riportare Penelope alla scuola di Limbiate dove era stata addestrata nel 2010 per poi essere inviata, grazie ad una donazione del Lions Club di Collegno, a casa Biglia.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore