/ Attualità

Attualità | 09 maggio 2023, 16:48

Autoguidovie cerca 60 autisti da assumere anche in provincia di Pavia

L'azienda offre contratti a tempo indeterminato e sono previsti diversi benefit

Autoguidovie cerca 60 autisti da assumere anche in provincia di Pavia

La campagna per l’assunzione autisti 2023 di Autoguidovie prosegue. Il gruppo, che figura tra i principali operatori nel settore del trasporto pubblico locale su gomma, ricerca 60 profili che possano prendere posto nella cabina di guida degli autobus, intensifichino i collegamenti nei vari territori (Pavia, Milano, Cremona, Monza e Brianza, Bergamo, Brescia e Bologna) e accrescano ulteriormente la qualità del servizio di mobilità.

Al fine di allargare il bacino di utenza dell’attività di recruiting, Autoguidovie ha introdotto il programma di “referral” interno “Presentami un conducente” che prevede l’assegnazione di un buono welfare del valore di 200,00 euro ai propri dipendenti, in caso di esito positivo: ovvero che la segnalazione del nuovo profilo si trasformi effettivamente in assunzione.

Gli innovativi annunci per il reclutamento di “capitani di flotta su gomme”, “piloti di aereo su strada” e “mediani della nazionale”, lanciati lo scorso febbraio da Autoguidovie per rimarcare il valore riconosciuto a ciascun autista dalla comunità nella quale opera, sono ancora validi. In totale, sono infatti disponibili 60 posti nelle aree comprese tra Pavia, Milano, Cremona, Monza e Brianza, Bergamo, Brescia e Bologna.

Autoguidovie, al fine di amplificare la portata della propria azione di recruiting, ha coinvolto direttamente i propri lavoratori attraverso il programma di referral “Presentami un conducente”.

In pratica, il personale non dirigente della società - con la sola esclusione delle risorse assegnate al reparto HR (human resource) - avrà la possibilità, fino al 31 dicembre 2023, di presentare il curriculum vitae di un candidato idoneo all’assunzione per il profilo professionale di operatore di esercizio (conducente), nonché in possesso dei relativi titoli abilitanti alla guida (Patente D-DE e CQC). Nel caso in cui il profilo proposto dovesse passare l’iter selettivo, essere assunto e superare il periodo di prova contrattualmente previsto, il dipendente “promotore” maturerà il diritto al riconoscimento di un credito welfare pari a 200,00 euro.

La campagna di recruiting in corso, grazie all’efficacia degli annunci di lavoro e all’approccio estremamente qualificante per le potenziali risorse, a cui si affianca quindi l’iniziativa di referral, ha portato i primi risultati positivi: nel giro di un paio di mesi sono stati assunti 25 autisti (di cui 13 provenienti dal programma di referral interno).

«Un “mezzo” estremamente efficace per veicolare la campagna assunzioni 2023 e raggiungere nuovi candidati è rappresentato dal nostro personale non dirigente, che partecipa ogni giorno alla crescita del Gruppo ed è testimone diretto dei nostri valori - dichiara Stefano Rossi, amministratore delegato del Gruppo Autoguidovie -. L’azienda persegue così i propri obiettivi: rendere sempre di più il servizio di mobilità puntuale, efficiente, a misura di cittadino e a disposizione del territorio, nel pieno rispetto della sostenibilità ambientale e cogliendo le opportunità che l’innovazione tecnologica odierna ci riserva. Per questi motivi e per la reciproca condivisione degli intenti aziendali abbiamo voluto creare uno stimolo aggiuntivo nei confronti di ciascun lavoratore, a questo punto ancora più propenso a riportare ai propri contatti con le adeguate qualifiche quella che è la nostra realtà e gli aspetti positivi che la caratterizzano, allo scopo di farli entrare nella grande squadra di Autoguidovie».  L’azienda offre contratti a tempo indeterminato (o apprendistato) CCNL autoferrotranvieri

Sono previsti anche diversi benefit, ad esempio il bonus di ingresso per le candidature pervenute entro il 30 giugno 2023 pari a 1.500 euro lordi (suddivisi in tre rate) per i candidati domiciliati nelle regioni in cui opera Autoguidovie e 3.000 euro lordi (suddivisi in tre rate) per i candidati domiciliati fuori regione; la dotazione di uno smartphone di ultima generazione; la possibilità di valutare la sede di lavoro più vicina in base alle proprie esigenze personali e l’opzione di svolgere l’attività con la formula del part-time verticale da settembre a giugno in alcune specifiche aree. 

A completamento del quadro generale sul reclutamento di nuove risorse si inserisce il progetto Academy, il primo in Italia nel settore del trasporto pubblico (anno di attivazione 2021), il cui scopo è quello di offrire alle nuove generazioni senza esperienza la possibilità di entrare nel mondo del lavoro attraverso un percorso formativo che possa fornire le competenze necessarie e i titoli abilitanti - patente D e la Carta di Qualificazione del Conducente persone (CQC) - alla professione di operatore di esercizio mediante un contratto di apprendistato professionalizzante. I profili che possono accedervi devono avere un’età compresa tra i 21 e 29 anni ed essere in possesso della patente B. La società si fa carico delle spese per il percorso formativo presso le autoscuole convenzionate fino all’ottenimento dei titoli abilitanti.

Per maggiori informazioni sulle posizioni per conducente autobus aperte: https://autoguidovie.it

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore