/ Eventi

Eventi | 26 maggio 2023, 16:19

Broni: Carbonetti, Fabio Concato apre la stagione del decennale

Per la prima volta un cantautore tiene a battesimo la stagione teatrale

Broni: Carbonetti, Fabio Concato apre la stagione del decennale

La nuova stagione del Teatro Carbonetti debutterà il 14 ottobre con il concerto di Fabio Concato & i musiciMusico ambulante tour”.

Il Sindaco Antonio Riviezzi spiega: «La scelta di aprire con un artista di fama internazionale, quale è Concato, va nella direzione di impreziosire una stagione molto importante per il nostro teatro, in quanto si celebra quest’anno il decennale della sua riapertura».

«Il palinsesto della prossima stagione coniuga qualità e notorietà, all’insegna di un felice equilibrio, tra contenuto e forma, che ha sempre caratterizzato tutti gli spettacoli portati in scena al Carbonetti – sottolinea il Sindaco – In particolare, il ventaglio di proposte individuate sta a testimoniare come il processo di costante crescita qualitativa della proposta offerta al pubblico dal nostro teatro sia ormai giunto a compimento: oggi infatti il Carbonetti può ritenersi, a ragion veduta, uno dei principali riferimenti culturali del nostro territorio ».

«La programmazione è stata progettata per venire incontro ai gusti di un pubblico eterogeneo, che sempre più numeroso segue con interesse gli eventi proposti nel nostro Teatro – aggiunge Mara Scagni, Consigliere comunale con delega alla Cultura - In particolare, il palinsesto per la prossima stagione è stato pensato per avvicinare al Teatro anche chi non ne è un abituale fruitore».

«Fin dalla sua riapertura del 2013, l’offerta proposta dal Carbonetti è sempre stata destinata a soddisfare le aspettative di un pubblico affezionato e nel tempo la direzione artistica ha cercato di avvicinare al teatro nuovi spettatori, dai gusti differenzi».

«La stagione si aprirà in maniera inusuale con un concerto di musica leggera, ma il pubblico vedrà confermate anche proposte che hanno riscosso un buon gradimento, “i salotti musicali” – prosegue Mara Scagni – si tratta di un format ideato appositamente per valorizzare la sala del “ridotto”, formula che nella scorsa stagione ha fatto registrare il tutto esaurito, e che è stato riproposto anche nella formula del “fuori salotto” nella suggestiva cornice dei giardini di Villa Nuova Italia”».

« La presentazione di una nuova stagione teatrale è sempre motivo di festa e soprattutto di attesa, cui segue lo stupore per l'annuncio del cartellone – sottolinea Marco Rezzani, Presidente dell’Associazione Amici del Teatro Carbonetti – In questa occasione la festa è doppia: sveliamo la stagione teatrale 2023/2024, quella di un doppio decennale: della riapertura del Teatro Carbonetti avvenuta nel settembre 2013 e della fondazione dell'Associazione "Amici del Teatro Carbonetti" che mi onoro di presiedere.

Sul palcoscenico del nostro bellissimo teatro saliranno nei prossimi mesi alcuni tra i nomi più importanti del panorama artistico e teatrale del nostro Paese, in una programmazione di grande livello, che si inserisce nel solco di questi "primi" dieci anni nei quali al Carbonetti è passato un parterre straordinario di personaggi – prosegue Marco Rezzani – Una stagione che ci rende orgogliosi del Carbonetti e che ci fa dire grazie in primis all'Amministrazione comunale per l'attenzione che da sempre riserva al teatro. Parallelamente al cartellone ufficiale, non mancheranno gli eventi collaterali che completano e arricchiranno, come sempre, la stagione. Ma non solo: il teatro aprirà ancora le sue porte alle scuole, alle realtà locali, alle compagnie amatoriali e continuerà ad essere così teatro della e per la comunità. Ci troveremo di nuovo a teatro dunque, per emozionarci, divertirci, commuoverci. Per celebrare la cultura e il bello di stare insieme. Si farà porta, buio in sala, si accenderà la luce sul palcoscenico per riflettere, sognare, osare, appassionare e, soprattutto, non lasciarci indifferenti. "Di ogni parola inutile sarà chiesto conto", quindi "del teatro non si può fare a meno" ricordava Cechov. Con questo spirito il Carbonetti vi aspetta ».

Sabato 14 ottobre, “Musico ambulante tour” vede protagonista la grande musica italiana d’autore. Fabio Concato guiderà il pubblico in un viaggio carico di ricordi ed emozioni tra i suoi successi, attraverso atmosfere musicali inedite, tutte da scoprire, dalle prime canzoni fino ai brani più recenti. Con lui sul palco isuoi strepitosi amici musici: Ornella D’Urbano (arrangiamenti, piano e tastiere), Gabriele Palazzi Rossi (batteria), Stefano Casali (basso), Larry Tomassini (chitarre).

Sabato 21 ottobre apre la stagione degli spetatcoli in abbonamento una piéce che negli anni ha riscosso grande successo per la bravura degli interpreti, ma anche per lo scopo sociale che porta in sé. “Up & Down” nasce nel 2015 dalla collaborazione tra Paolo Ruffini e la compagnia teatrale Mayor Von Frinzius, uno straordinario esempio di teatro integrato composta in prevalenza da attori disabili. Insieme realizzano uno strepitoso varietà, scorretto e irriverente, che interrompe le liturgie teatrali e spezza i pregiudizi del pubblico, riuscendo ad emozionare, a divertire e a commuovere. Un happening comico, disobbediente e commovente, che ha come filo conduttore le relazioni, tra cui la relazione con il tempo, con le emozioni, con la diversità. Attraverso il filtro dell’ironia si indaga l’abilità e la disabilità alla felicità.

Sabato 18 novembre “La prima volta” un brillante show musicale. Paolo Conticini, canta e racconta un po’ di sé: la famiglia, gli studi, i suoi primi lavori, poi l’incontro con Christian De Sica, che gli dà la possibilità di esprimersi come attore… È solo l’inizio di un percorso artistico in continua evoluzione, ricco di soddisfazioni nel cinema, in tv e in teatro. Tra un aneddoto e l’altro, Paolo ci parla delle sue prime volte, ma è come se raccontasse la vita di tutti noi. Paolo ci confida le sue insicurezze, ci mostra le sue paure e le sue fragilità, permettendoci di vedere cosa c’è dietro l’immagine dell’attore bello e atletico, e ci fa scoprire l’essere umano tanto simile a “quel nostro amico della porta accanto”. Divertenti, poetiche, drammatiche esperienze che ci fanno riflettere su quanto è sorprendente la vita. Paolo, inoltre, condivide con il pubblico un’altra sua passione, il canto. Propone alcune canzoni che hanno un significato particolare nel suo mondo e che confermano le sue doti di artista a trecentosessantagradi. Regia: Luigi Russo. Autore: Paolo Conticini e Luigi Russo. Produzione/Distribuzione: Nicola Canonico per la GoodMood.

La stagione teatrale prosegue sabato 16 dicembre con una interprete molto apprezzata sia come conduttrice televisiva che come attrice, Vanessa Incontrada che vedremo in scena al Carbonetti con la piéce “Scusami sono in riunione...ti posso richiamare?”. Con lei un altro grande artista italiano, Gabriele Pignotta (autore e regista della commedia) e con Fabio Avaro, Siddhartha Prestinari, Nick Nicolosi. L’utore dipinge il ritratto della sua generazione, quella dei quarantenni di oggi, abbastanza cresciuta da poter vivere inseguendo il successo e la carriera, ma non abbastanza adulta da poter smettere di ridere ed ironizzare su se stessa. Cosa succederebbe se queste stesse persone, per uno scherzo di uno di loro, si ritrovassero protagonisti di un reality show televisivo? Scusa sono in riunione... ti posso richiamare? è un’attuale e acutissima commedia degli equivoci che, con ironia, ci invita a riflettere sull’ossessione della visibilità e sulla brama di successo che caratterizzano i nostri tempi.

Con il primo appuntamento del 2024 tornano al Carbonetti due ospiti veramente graditi, Gianluca Guidi e Giampiero Ingrassia. Domenica 14 gennaio li vedremo nei panni di Felix e Oscar, meglio conosciuti al grande pubblico come “La strana coppia”. Lo spettacolo, scritto negli anni ‘90 da Neil Simon, narra la difficile e complicata convivenza tra due uomini dalle personalità diametralmente opposte. Questo incontro - scontro quotidiano darà vita a continue ed esilaranti gag garantendo sicuro divertimento.

Venerdì 23 febbraio l'appuntamento sarà con “Delirio a due”di e con Corrado Nuzzo e Maria Di Biase, di Eugéne Ionesco, regia di Giorgio Gallione. Una produzione AGIDI e NIDOdiRAGNO, “Delirio a due” è un piccolo capolavoro del Teatro dell'Assurdo, un irresistibile scherzo teatrale tipico del miglior Ionesco. Nella commedia domina il paradosso e il grottesco e la perenne, futile, incessante lite tra Lui e Lei, ridicole marionette umane imprigionate nella ragnatela di un ménage familiare annoiato e ripetitivo. In scena Nuzzo e Di Biase prestano a “Delirio a due” la loro naturale bizzarria, il loro talento imprevedibile e mai convenzionale, il loro gusto per il capovolgimento improvviso che disegna una situazione che è la perfetta, amara metafora dell'oggi, dove riso e sorriso evidenziano ancor più la banalità quotidiana, il conformismo, le paure di una società inaridita e patologicamente insoddisfatta di sé.

Conclude la stagione teatrale 2023/2024 lo spettacolo “Il figlio” con Cesare Bocci, Galatea Ranzi, Giulio Pranno e Marta Gastini. In scena giovedì 7 marzo, per la regia di Piero Maccarinelli, questa piéce ha una trama semplice, ma porta in sé un tessuto di emozioni molto forte e complesso. Il testo è capace di conquistare grazie non solo alla bellezza del linguaggio ma alla capacità di introspezione, ai rimandi fra un personaggio e l’altro, al manifestarsi delle loro debolezze, delle loro incapacità di capire se stessi e gli altri. La vita in tutte le sue sfaccettature per piantare uno specchio nel cuore a tutti i genitori di un figlio adolescente.

In autunno, come di consueto, verrà proposta per le famiglie la Rassegna “Di.Do.menica”, che prevede tre spettacoli pomeridiani dedicati al teatro ragazzi, dai 3 ai 99 anni.

Domenica 22 ottobre –Pinocchio” (+5) ideazione e regia Luigina Dagostino, con Claudio Dughera, Daniel Lascar e Claudia Martore. Lo spettacolo accompagna il pubblico tra gli innumerevoli episodi del romanzo di Collodi. Accanto a quelli più famosi, che tutti si aspettano di vedere, alcuni passaggi meno noti, in cui il nostro protagonista si lancia a capofitto in un mondo che per lui è ancora tutto da scoprire e interpretare. Un’allegoria della società moderna, dove emerge il contrasto tra razionalità e istinto, fame e benessere, generosità e ricerca del profitto personale. Ma anche la complessità del mondo infantile, così come quella di un mondo adulto che non sempre ascolta e guarda davvero all’essenza delle cose. Pinocchio non è solo una storia per bambini, perché Pinocchio è ognuno di noi.

Domenica 12 novembre –Cattivini” (+5) scritto, diretto e interpretato da Valentino Dragano. Lo spettacolo vuole essere un omaggio in forma di concerto, a quella fondamentale e vitale pulsione infantile che tutti conosciamo: la monelleria, il sovvertimento delle regole, la naturale inclinazione a sbagliare per imparare. Le canzoni di questo concerto rispecchiano lo sguardo dei bambini sul mondo, sugli argomenti urgenti per un animo piccino e su quelli più frivoli ed evanescenti, ma non per questo meno importanti. Anche gli adulti riconosceranno sé stessi, le proprie comiche nevrosi, i propri tic e rideranno anche loro. Anzi, rideremo tutti insieme e canteremo.

Domenica 10 dicembre –Pandizenzero” (+3) in scena Benedetta Brambilla e Marta Mungo. Mancano solo cinque giorni a Natale: cinque case bianche, piccole, col tetto rosso, aspettano il giorno della festa. Cinque case bianche, piccole, col tetto rosso, aspettano di svelare i doni, la vita e i desideri di chi le abita. Benedetta e Marta una dopo l’altra racconteranno delicate storie sensibili, che ogni casa custodisce, e poi regala: la storia del signor Muz e del suo cappello, della stella che non ha per il suo albero di Natale; di Zahi, un bambino che viene da lontano, lui non ha una casa, il suo desiderio: una bicicletta rossa come il vestito di Babbo Natale. Pan di Zenzero, il dolce biscotto che poi, era un bambino ma che poi…non possiamo raccontare tutto, bisogna aspettare e nell’attesa, cominciate a sognare…

INFORMAZIONI BIGLIETTERIA


CAMPAGNA ABBONAMENTI: sarà possibile acquistare gli abbonamenti presso la biglietteria del Teatro Carbonetti a partire da sabato 3 giugno fino a sabato 1 luglio. La campagna riprenderà venerdì 1 settembre.

BIGLIETTI e ACQUISTO ON LINE: i biglietti per il concerto “Musico ambulante Tour” saranno disponibili a partire da sabato 3 giugno presso la biglietteria del Teatro Carbonetti e on-line tramite il sito www.teatrocarbonetti.it . I biglietti per gli spettacoli in abbonamento saranno in vendita a partire da venerdì 8 settembre, presso la biglietteria del Teatro Carbonetti e on-line tramite il sito www.teatrocarbonetti.it

ORARI: venerdì dalle 17 alle 19; sabato dalle 10 alle 12. Un’ora prima dell’inizio di ogni spettacolo

Biglietteria presso il Teatro Carbonetti, via Leonardo Da Vinci 27, Broni.

Telefono: 0385/54691 – 338/4945799 E-mail: biglietteria@teatrocarbonetti.it Sito: www.teatrocarbonetti.it

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore