/ Attualità

Attualità | 01 dicembre 2023, 18:29

Vaccinazione antinfluenzale. L'appello dell'assessore Bertolaso: «Provvedere oggi per essere immuni a Natale». Spray nasale per i bambini

«Il siero è gratuito e sicuro non ci sono alibi per non farlo - ricorda Bertolaso - i numeri dell'influenza sono in crescita e prevediamo il picco proprio nei giorni di Natale». Ci si può prenotare sul portale di Regione Lombardia. L'idea di organizzare vaccinazioni nei pressi dei centri commerciali molto frequentati in occasione dell'avvicinarsi delle festività natalizie

Vaccinazione antinfluenzale. L'appello dell'assessore Bertolaso: «Provvedere oggi per essere immuni a Natale». Spray nasale per i bambini

«Andiamo a vaccinarci: il vaccino è sicuro, disponibile e gratuito, per cui non vi sono alibi per non farlo. Inoltre, chi si vaccina adesso a Natale sarà "coperto" dal punto di vista immunitario, così da evitare i fastidi causati dall'influenza».

È l'invito rivolto ai cittadini da Guido Bertolaso, assessore regionale al Welfare, in un'intervista pubblicata sui profili social di Lombardia Notizie Online. 

«I numeri sono in crescita - aggiunge Bertolaso - e prevediamo il picco proprio nei giorni di Natale. È arrivato l'inverno quindi ci sono anche le conseguenze di natura epidemiologica collegate ai raffreddamenti, per cui esorto tutti ad approfittare di questa disponibilità. È un'ottima possibilità per evitare disagi familiari durante le feste». 

Per i bambini da 2 a 14 anni il vaccino è sotto forma di spray nasale, senza iniezione. Ci si può prenotare direttamente sul portale di Regione Lombardia all'indirizzo https://vaccinazioneantinfluenzale.regione.lombardia.it/, oppure chiedendo informazioni in farmacia al proprio medico di famiglia o chiamando il numero verde 800.894.545. 

«Prevediamo nuovi "Open day" - prosegue l'assessore regionale - vista la grande partecipazione in quelli precedenti su tutto il territorio regionale, grazie a un importante sforzo del sistema del Welfare di Regione Lombardia e alla straordinaria disponibilità di tutto il personale sanitario che si presta a queste attività. Stiamo studiando, ad esempio, la possibilità di offrire l'antinfluenzale proprio nei pressi dei centri commerciali presi d'assalto alla ricerca dei regali di Natale». 

«Il miglior riconoscimento per chi si mette a disposizione per vaccinare nei giorni festivi e semifestivi quello di "ripagarli" - conclude Bertolaso - recandosi a ricevere il vaccino». 

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A FEBBRAIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore