/ Cronaca

Cronaca | 11 giugno 2024, 13:19

Milano, morta per tiramisù: patteggiano i proprietari dell’azienda produttrice

La ragazza era morta a gennaio 2023

Milano, morta per tiramisù: patteggiano i proprietari dell’azienda produttrice

Hanno patteggiato una pena di un anno ciascuno convertita in 10.200 euro di multa G.L. e G.A., il 36enne e la 61enne rispettivamente titolare e socia dell’azienda alimentare GLG srl, imputati per l’omicidio colposo in concorso della 20enne Anna Bellisario, la giovane allergica alle proteine del latte che il 26 gennaio 2023 si è sentita male dopo 4 cucchiai di un tiramisù vegano – in realtà contenente mascarpone – consumato durante la cena in una hamburgheria vegana a Milano assieme al fidanzato.

La ragazza è morta 9 giorni dopo all’ospedale San Raffaele di Milano dove è stata ricoverata la sera stessa in gravi condizioni e in shock anafilattico. La sentenza di patteggiamento, dopo l’accordo fra il pubblico ministero Luca Gaglio e l’avvocato Guido Camera, è stata disposta dal gup di Milano Cristian Mariani anche alla luce dell’importante risarcimento riconosciuto alla famiglia della vittima e al fidanzato che non sarebbe stato coperto dall’assicurazione. La società di revisione e consulenza Bdo ha certificato, con una sorta di due diligence nel corso del procedimento, come l’azienda oggi si sia dotata di modelli e protocolli per prevenire errori fatali come quello che ha provocato la morte della 20enne. L’azienda rinuncerà inoltre alla produzione vegana per il futuro.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore