/ Attualità

Attualità | 15 dicembre 2019, 17:29

Robbio, i vigili del fuoco festeggiano Santa Barbara. Presentate anche le statistiche relative agli interventi

Si è tenuta stamattina (domenica) presso la caserma di via San Nicolao la tradizionale festa dei pompieri del distaccamento di Robbio

Robbio, i vigili del fuoco festeggiano Santa Barbara. Presentate anche le statistiche relative agli interventi

Un lavoro delicato e prezioso per l’intera comunità. Questo è quello che fanno quotidianamente i vigili del fuoco. Rischiano la vita, intervengono in situazioni più che complicate, sempre e solo con l’obiettivo di garantire un aiuto. A Robbio il gruppo dei vigili del fuoco volontari è abbastanza nutrito ed a beneficiarne è sicuramente la collettività.

Dal 1 dicembre 2018 al 30 novembre 2019 i pompieri hanno svolto 166 interventi di soccorso, così suddivisi: 51 incendi, 23 oggetti pericolanti e crolli, 18 disinfestazioni e recuperi animali, 15 incidenti stradali, 11 soccorsi a persona, 11 prosciugamenti, 6 servizi diversi, 6 ricerche di persone disperse, 5 fughe di gas ed esalazioni, 4 aperture appartamenti ed ascensori, 3 incidenti ferroviari e 14 interventi annullati.

Tra le statistiche presentate questa mattina (domenica) dal distaccamento dei vigili del fuoco di Robbio figura anche una suddivisione per località che vede al primo posto Robbio con 51 interventi, mentre a seguire troviamo nell’ordine Palestro (14), Confienza (9), Rosasco (9), Castelnovetto (6), Nicorvo (3), Langosco (2) e Sant’Angelo lomellina (2). Il dato curioso, che dimostra quanto siano attivi e preziosi anche per le realtà più distanti, riguarda il fatto che ben 71 interventi sono stati realizzati fuori zona.

Tra le varie presentazioni avvenute in mattinata spicca quella relativa al nuovo veicolo fuoristrada Ford Ranger pick-up concepito per il trasporto del personale operativo e per le operazioni di contrasto di incendi di sterpaglie, in ambiente forestale, in aperta campagna o in zone impervie, difficilmente raggiungibili con i veicoli pesanti e privi di trazione integrale.

Il mezzo è equipaggiato con un modulo boschivo costituito da una potente motopompa azionata da un motore diesel e dotata di un serbatoio capace di garantire una riserva idrica di 300 litri. Il costo del veicolo si aggira intorno ai 40 mila euro ed è stato finanziato da Regione Lombardia e da Agap (associazione no profit che da anni raccoglie fondi per i vigili del fuoco di Robbio).

Quest’anno i distaccamenti volontari di Robbio e Mede hanno presentato un progetto congiunto con l’obiettivo di incrementare gli strumenti già assegnati alla sede robbiese. E se quindi per il 2019 il contributo destinato al distaccamento di Mede è stato dato a favore di Robbio, nel 2020 succederà il contrario. Ossia Robbio lo devolverà al distaccamento di Mede. Quest’ultimo potrà così dotarsi di una nuova autopompa.

Un momento significativo della mattinata è avvenuto poi con la consegna delle benemerenze. Andrea Muchetti è stato premiato con la Croce di Anzianità per i suoi 15 anni di servizio, mentre Simone Deambrogio e Marco Cozza in questo 2019 sono diventati capi squadra (il loro elmetto non sarà più nero, bensì rosso).

Una mozione di elogio è stata rivolta a nove vigili del fuoco volontari (Roberto Baldi, Gianmario Galeazzi, Davide Tassi, Marco Cozza, Stefano Manzino, Paolo Guggiola, Michele Guggiola, Simone Deambrogio, Federico Tagliabue) per essere intervenuti lo scorso 17 ottobre 2018 in occasione dell’incendio al treno nel Comune di Mede. Un’altra mozione di elogio riguarda il grande incendio del 6 settembre 2017 nella ditta “Eredi Bertè”.

Infine, davanti ad una delegazione di vigili del fuoco provenienti da una cittadina francese, che come da tradizione si recano tutti gli anni nel mese di dicembre in quel di Robbio, sono stati consegnati gli attestati ai pompieri (Marco Cozza, Marco Germano, Diego Mantovani) partecipanti al corso “Soccorritore sulla scena del crimine”.

Fabrizio Negri

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore