/ Attualità

Attualità | 25 marzo 2019, 12:22

Vigevano: giornata no per i pendolari, guasto su un treno all’alba venerdì scorso

Codacons: “Questa volta si è trattato di un guasto, ma è nel complesso che la rete non funziona e i pendolari ne pagano le conseguenze quotidianamente. La situazione sulla Milano – Mortara – Alessandria è ormai al collasso. Occorrono interventi decisi”

Vigevano: giornata no per i pendolari, guasto su un treno all’alba venerdì scorso

Si è trattato di un venerdì nero per decine di pendolari in attesa di un treno che li portasse al lavoro sulle stazioni della Milano - Mortara. La causa dei ritardi a catena è stata un guasto al treno da Alessandria delle 5.15, fermatosi poco dopo la stazione di Olevano.

A bordo circa un centinaio di persone che hanno dovuto attendere l’arrivo di un rimorchiatore che ha poi trascinato il treno sino alla stazione di Mortara dove è arrivato con 101 minuti di ritardo.

Di qui ritardi a catena con Trenord che ha soppresso il regionale da Alessandria delle 6.09 che ha trovato i binari bloccati, quello da Mortara delle 6.34 e quello da Milano Porta Genova delle 7.48. Tutti i treni nel complesso hanno accusato ritardi superiori ai 20 minuti.

Codacons: “Per l’ennesima volta ci troviamo a commentare un vero e proprio bollettino di guerra fatto di ritardi e soppressioni. I pendolari sono esasperati da questa situazione; non è possibile che a pagare siano sempre e solo gli utenti che pagano un regolare biglietto. In particolare la situazione sulla Milano – Mortara – Alessandria è da bollino rosso; negli scorsi mesi ha ottenuto l’ennesimo bonus degli ultimi anni sintomo che i ritardi, nonostante i toni trionfalistici di Trenord, continuano ad esserci. Per queste ragioni oggi il Codacons diffiderà Trenord”.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore