/ Cronaca

Cronaca | 22 novembre 2019, 17:02

Sale: sventata rapina, i carabinieri intercettano e ingaggiano conflitto a fuoco con commando armato di kalashnikov

Fortunatamente nessuno dei militari dell'Arma è rimasto ferito nel conflitto a fuoco. I banditi, che presumibilmente volevano rapinare un furgone portavalori della zona nei pressi del cimitero, si sono dileguati e attualmente sono ricercati in tutto il Piemonte

Sale: sventata rapina, i carabinieri intercettano e ingaggiano conflitto a fuoco con commando armato di kalashnikov

Alle 8.45 circa di oggi (venerdì), a Sale (AL), nei pressi del cimitero, su segnalazione di un cittadino che aveva avvistato alcune auto lì in sosta con soggetti incappucciati, la pattuglia radiomobile della compagnia carabinieri di Tortona ha intercettato tre auto (due Giuliette ed una Audi A6), che, alla vista dei militari, si sono date alla fuga.

Nel corso dell'inseguimento, un passeggero dell'ultima auto della colonna in fuga ha sparato con un'arma automatica, verosimilmente un Kalashnikov, all'indirizzo della pattuglia diverse raffiche ed i militari hanno risposto al fuoco. L’estrema perizia dell’autista ha comunque evitato che la gazzella venisse attinta dalle raffiche. 

Dopo circa un chilometro, i malviventi hanno abbandonato le due Giuliette in mezzo alla strada vicinale che avevano imboccato, sottraendone le chiavi, fuggendo a bordo dell'Audi A6 e così ostacolando irrimediabilmente l'ulteriore inseguimento da parte dell'autoradio. 
L’obiettivo del commando era molto verosimilmente una ditta di lavorazione orafa all’ingrosso, la cui sede operativa si trova a circa 300 metri dal luogo in cui il medesimo era appostato.

Le indagini sono condotte dal dipendente Nucleo Investigativo e dai militari della compagnia carabinieri di Tortona, con il supporto del RIS di Parma.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore