/ Attualità

Attualità | 24 marzo 2020, 15:45

Vietata la vendita di quaderni e phone nei supermercati: «Ma come faccio ad asciugare i capelli alla mia bimba?»

Giusto rispettare le regole, ma alcuni cittadini anche della nostra provincia segnalano l'impossibilità di acquistare al supermercato alcune tipologie di merce che a volte non sono meno necessarie di altre

Vietata la vendita di quaderni e phone nei supermercati: «Ma come faccio ad asciugare i capelli alla mia bimba?»

Giusto rispettare in questo periodo di quarantena le regole. Ma alcuni dubbi sta sollevando, anche tra molti cittadini della provincia, il fatto che in molti supermercati ci siano delle aree dalle quali non è possibile acquistare merce perché non ritenuta di prima necessità.

E' l'esempio delle penne e dei quaderni ma anche dei piccoli elettrodomestici. E' il caso di una donna che ha sollevato un problema concreto: mamma di una bambina, si è recata in un supermercato per acquistare un nuovo asciugacapelli dopo che il suo si era rotto. Una volta alla cassa, però, non le è stato consentito l'acquisto, «dicendo che non è un bene di prima necessità e che posso farne a meno. Come faccio ad asciugare i capelli alla mia bimba?» si chiede la mamma sui social. Anche perché con i capelli bagnati si rischia di ammalarsi.

Nella stessa situazione sono tante persone che hanno segnalato l'impossibilità di acquistare penne e quaderni in alcune catene di supermercati, con gli scaffali proprio sbarrati, perché i propri figli o nipoti possano fare i compiti o passare il tempo a casa. Una situazione comunque poco chiara perché anche altri generi alimentari, allora, potrebbero essere considerati non di prima necessità, ad esempio bevande alcoliche o gelati. 

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore