/ Attualità

Attualità | 30 marzo 2020, 17:49

Coronavirus, supermercati offrono buoni da 200 euro? La Polizia Postale segnala una nuova truffa

La truffa si attiva attraverso il link contenuto nel messaggio, i malintenzionati possono appropriarsi dei dati sensibili e usarli per scopi illeciti. Il secondo caso dopo il volantino affisso sui palazzi

Coronavirus, supermercati offrono buoni da 200 euro? La Polizia Postale segnala una nuova truffa

La Polizia postale ha segnalato una nuova truffa che in questi giorni di emergenza per Covid19 sta circolando su WhatsApp. Nel messaggio viene detto che, per far fronte alla crisi, i supermercati stanno offrendo buoni del valore di 200 euro. La truffa si attiva attraverso il link contenuto nel messaggio, i malintenzionati possono appropriarsi dei dati sensibili e usarli per scopi illeciti.

«Vi invitiamo a fare sempre attenzione, non cliccare nel link e di non fare circolare il messaggio. Ogni segnalazione di casi sospetti si può effettuare sul nostro Portale» spiegano dalla Polizia.

Si tratta del secondo caso nel giro di pochi giorni dopo che si era diffuso in molte province italiane, un volantino falso scritto su carta intestata del “Ministero dell'Interno-Dipartimento della Pubblica Sicurezza”, con il logo della Repubblica Italiana.

Il falso volantino, che in alcune città è stato trovato affisso negli androni dei palazzi e sui muri dei quartieri, invita eventuali non residenti degli stabili a lasciare le abitazioni che li ospitano, per rientrare nel proprio domicilio di residenza, perché sarebbe in corso l’attività di controllo delle autorità. Riporta anche l’obbligo di presentare, a richiesta, la documentazione di affitto della casa e i propri documenti con foto.

«Vi invitiamo a fare attenzione. Potrebbe essere l’astuta mossa di qualche malintenzionato per entrare nelle le case in questo periodo di emergenza per Covid_19. Chiunque si imbatta in simili volantini è pregato di segnalarne la presenza alle Forze di polizia e di non seguire le indicazioni in essi contenute» continuano dalla Polizia di Stato.

redazione online Varese

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore