/ Eventi

Eventi | 30 giugno 2020, 16:07

Premio Letterario La Provincia in Giallo 2020. Garlaschelli, Pulixi e Vanni i Finalisti Vincitori. A Franceschini il Premio Giuseppe Lippi

Premio Letterario La Provincia in Giallo 2020. Garlaschelli, Pulixi e Vanni i Finalisti Vincitori. A Franceschini il Premio Giuseppe Lippi

La Giuria del Premio "La Provincia in Giallo", presieduta da Mino Milani e formata da Bianca Garavelli, Andrea Maggi, Giuliano Pasini, e Flavio Santi ha selezionato i tre Finalisti Vincitori che incontreranno il pubblico nella serata finale il 19 settembre al Teatro Martinetti di Garlasco.

Sono Barbara Garlaschelli, Il cielo non è per tutti, Frassinelli Piergiorgio Pulixi, L’isola delle anime, RizzoliFranco Vanni, La regola del lupo, Baldini + CastoldiIl Premio speciale "Giuseppe Lippi", in ricordo dello studioso e giornalista già membro della Giuria del Premio, va a Enrico Franceschini per il romanzo Bassa marea (Rizzoli). La Giuria così si è espressa: «Questo romanzo racconta il lato festoso e al tempo stesso tragico della Romagna, definita la “California italiana”, mettendone in luce aspetti ancora legati a un tempo felice della nostra storia recente, ma anche le connessioni con la nuova realtà globalizzata del nostro pianeta.

Una fusione fra tradizione e attualità che sarebbe stata profondamente apprezzata da uno specialista della narrativa e dell’arte come Giuseppe Lippi». Il Premio letterario “La Provincia in Giallo”, organizzato dal Rotary Club Cairoli - Club del Distretto 2050 -, è riservato a romanzi che appartengono al genere “giallo noir”, ambientati in provincia.

Attraverso questa narrativa che dà risalto alla provincia italiana, ai suoi aspetti peculiari e divertenti, alle sue tradizioni arcaiche e ai suoi riti attuali, i lettori possono avere la percezione di alcuni fenomeni sociali in atto.«Anche quest’anno» ha dichiarato Bianca Garavelli, vice presidente della Giuria e socia del Rotary Club Cairoli, «è stato difficile scegliere tra diverse opere dai contenuti interessanti, originali e magistralmente scritte, anche nel caso di esordienti che hanno già dimostrato il loro valore in altri campi della scrittura creativa (come Linda Tugnoli) o che hanno usato per la prima volta il loro nome invece di un già noto pseudonimo (come Anna Pavani).

Il prolungarsi della manifestazione, a causa dell’emergenza sanitaria, ci ha paradossalmente dato la possibilità di valorizzare più da vicino gli autori, con una prima rosa di ventuno e poi una seconda selezione di nove finalisti, tutti intervistati in diretta su Facebook e Youtube da me e Laura Fedigatti della libreria Le Mille e una pagina di Mortara, sostenitrice del Premio, in eventi seguitissimi. I tre prescelti e già vincitori, Garlaschelli, Pulixi e Vanni, sono eccellenze fra le eccellenze: per la capacità di coniugare il genere giallo con il romanzo di formazione, o di riportare in superficie antichi culti, o di indagare i risvolti nascosti dell’amicizia, sempre sullo sfondo della realtà sociale e culturale delle Italie di oggi.»

A ciascun finalista verrà attribuito un premio di € 500, e al vincitore un ulteriore premio di € 500. Anche il premio “Giuseppe Lippi” consiste in un riconoscimento di € 500.Il premio letterario La Provincia in Giallo è sostenuto da ILPRA Packaging Solutions e dal Comune di Garlasco.Ufficio stampa: Anna Maria Riva - 3290974433 riva@annamariariva.euwww.laprovinciaingiallo.it

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore