/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Accadeva un anno fa

Attualità | 02 luglio 2020, 20:38

Studio del San Matteo di Pavia su "L’importanza della nutrizione nei pazienti oncologici in epoca Covid-19"

Questo approccio è stato, tra l’altro, oggetto di una pubblicazione sulla rivista internazionale Supportive Care in Cancer

Studio del San Matteo di Pavia su "L’importanza della nutrizione nei pazienti oncologici in epoca Covid-19"

Una nutrizione sana ed equilibrata assume una valenza importante per un corretto stile di vita e, ancor di più, quando si hanno patologie cliniche già in essere, come ad esempio per i malati oncologici. Durante la recente pandemia da COVID_19 è esistito un rischio concreto di assistere ad un peggioramento dello stato nutrizionale dei malati oncologici, che potevano rimanere senza un adeguato supporto clinico e nutrizionale.
Per questo, l’UOC Nutrizione e Dietetica, diretta da Riccardo Caccialanza, e l’UOC Oncologia Medica, diretta da Paolo Pedrazzoli, hanno riorganizzato l’attività di routine clinica in stretta collaborazione sin dall’inizio dell’emergenza, per affrontare al meglio questa sfida e preservando le esigenze dei malati di cancro.
Questo approccio è stato, tra l’altro, oggetto di una pubblicazione sulla rivista internazionale Supportive Care in Cancer.
L’implementazione di cure nutrizionali appropriate in oncologia, durante questa emergenza senza precedenti, è stata una sfida difficile – spiegano Caccialanza e Pedrazzoli -. Abbiamo messo in atto diverse attività che ci hanno permesso di fornire, regolarmente, consulenza e supporto nutrizionale a tutti i pazienti: fornitura di integratori alimentari al fine di aumentare l’apporto calorico proteico; il follow up nutrizionale è stato pianificato utilizzando la telemedicina; consulenze telefoniche con nutrizionisti e dietisti con un rapido triage delle loro condizioni cliniche e nutrizionali, controllo degli esami di laboratorio via email, ciò ha consentito di modificare, quando necessario, il supporto nutrizionale in accordo con gli oncologi, anche in base ai trattamenti previsti. Nei casi particolarmente critici, come ad esempio in presenza del peggioramento dei valori nutrizionali, è stato previsto il ricovero in Ospedale rispettando tutte le misure igieniche preventive”.
Inoltre, la Struttura di Dietetica e Nutrizione Clinica ha redatto un opuscolo con le indicazioni nutrizionali per i pazienti dimessi dopo un periodo di ricovero per il Covid-19, per una dieta e uno stile di vita quali aspetti fondamentali del percorso di recupero.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore