/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Accadeva un anno fa

Cronaca | 24 luglio 2020, 14:41

Esodo estivo post Covid, i giorni da bollino rosso

Complice l'epidemia di Covid 19 che ha rimandato le partenze, molti italiani e turisti saranno in viaggio tra fine luglio ed inizio agosto

Esodo estivo post Covid, i giorni da bollino rosso

La polizia stradale ha reso note le previsioni sulle date più a rischio per gli spostamenti sulle strade durante le vacanze estive; ci sono bollini rossi e bollini neri. Tante famiglie che hanno rimandato la partenza ed i turisti arrivati solo negli ultimi giorni a causa dell'epidemia di Covid 19 si sposteranno per raggiungere le mete di villeggiatura lungo le coste e verso le zone alpine e prealpine, specialmente nei fine settimana.

Il Piano Viabilità Italia ha organizzato, sulla nostra rete viaria e ferroviaria, interventi in casi di criticità oltre ad intensificare la presenza delle pattuglie nei punti e nei periodi nevralgici e sono state individuate e riportate in un calendario, le giornate in cui si prevede il maggior numero di persone in viaggio

Quest’anno sono contrassegnate con “bollino rosso” i fine settimana del 24 -26 luglio e del 31 luglio - 2 agosto prossimi. Gli spostamenti si preannunciano, invece, più intensi nel fine settimana del 7 - 9 agosto; per la mattina di sabato 8 agosto è previsto “bollino nero”. Bollino rosso anche per gli ultimi due fine settimana del mese, in cui si concentrerà il traffico di rientro.

Sempre nel calendario sono riportati anche i divieti di circolazione per i mezzi superiori alle 7,5 tonnellate.

Il Piano contiene le informazioni relative alle direttrici a rilevanza nazionale maggiormente interessate dal traffico turistico, gli itinerari alternativi alla viabilità autostradale, le misure di coordinamento delle attività di soccorso stradale e di assistenza alle persone, nonché le aree geografiche che saranno controllate dall’alto dai mezzi della polizia e dei carabinieri. Raccoglie anche l’elenco dei cantieri inamovibili su autostrade e strade extraurbane principali, l’indicazione delle misure informative e di assistenza per gli utenti in viaggio e i servizi della polizia ferroviaria che ha potenziato i servizi di vigilanza nelle stazioni ed ha incrementato la propria presenza a bordo dei treni per garantire la massima sicurezza negli spostamenti.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore