/ Economia

Economia | 09 novembre 2020, 05:41

Brescia, Monza, Cremonese: quali ambizioni per le lombarde impegnate in serie B

Campionato tradizionalmente lungo e impegnativo, quello di serie B

Brescia, Monza, Cremonese: quali ambizioni per le lombarde impegnate in serie B

Campionato tradizionalmente lungo e impegnativo, quello di serie B vede quest'anno ben 3 squadre lombarde (solo il Veneto è più rappresentato, con 4 team) impegnate con diversi obiettivi. Partite con obiettivi importanti, le tre formazioni al momento non sono ancora riuscite a esprimersi al meglio, tanto da dover fare i conti già con un esonero (quello di Del Neri a Brescia) e con un avvio molto più lento del previsto. Ma quali sono le reali ambizioni di Brescia, Monza e Cremonese dopo le prime giornate già disputate? Facciamo il punto della situazione in questo articolo.

Monza, le ambizioni della nuova squadra di Berlusconi

Da quando, nel 2018, Silvio Berlusconi ha deciso di rientrare nel mondo del calcio acquistando, tramite la sua Finivest, il Monza, sulla società brianzola si sono accesi i riflettori di tifosi e addetti ai lavori di tutta Italia, che ben conoscono le ambizioni e la forza economica dell'ex presidente del Milan. Una curiosità dettata non soltanto dalla notizia in sé del passaggio societario, ma anche dai mai celati obiettivi dello stesso Berlusconi e del suo fidato collaboratore Adriano Galliani, che sin dall'inizio, come riportato anche dal noto portale Calciomercato.com, hanno affermato di voler portare il Monza in serie A nel minor tempo possibile.

Con queste premesse e dopo un calciomercato scoppiettante, che ha visto come ciliegina sulla torta l'arrivo di Kevin Prince Boateng, era inevitabile che sui biancorossi si proiettassero aspettative elevatissime già dalle prime partite. In realtà, le prime giornate non sono state particolarmente esaltanti per i brianzoli, partiti con ben 3 pareggi consecutivi e una fase offensiva piuttosto sterile, ma data la lunghezza del torneo di B e una formazione ancora da modellare, il Monza di mister Christian Brocchi rimane per il momento una delle squadre più accreditate a raggiungere quanto meno i playoff, per sperare poi nel doppio salto in avanti. Per un giudizio definitivo forse è ancora presto, tuttavia già i prossimi match potranno rappresentare un'ottima cartina tornasole per capirne di più.

Brescia, quante possibilità per il ritorno in A?

Partito con l'obiettivo di un rapido ritorno in massima serie, il Brescia non ha ancora del tutto trovato la sua forma ottimale, tanto da essere rimasto impantanato nella parte mediana della classifica. Dopo l'esonero di Luigi Del Neri, dopo soltanto due giornate disputate, le rondinelle stanno cercando di rimettersi in piedi seguendo le indicazioni del nuovo mister Diego Lopez, ma al momento gli stessi bookmaker di scommesse sul calcio come Betway mantengono una certa prudenza con le loro quote per il cambio di passo dei biancoblu, che restano indietro rispetto ad altre squadre partite, in alcuni casi inaspettatamente, col botto.

Sebbene sembri esagerato scaricare le colpe dell'avvio negativo tutto su Del Neri, che ha comunque avuto pochissimo tempo per imporre le proprie idee, al momento il cambio in panchina sembra aver portato la giusta mentalità alla squadra, che sta mostrando maggiore determinazione e voglia di portare a casa il risultato contro ogni avversario. Giudizio necessariamente sospeso anche in questo caso, ma il cambio di rotta sembra a portata di mano.

Cremonese, i grigiorossi rischiano grosso

Se Monza e Brescia sono attualmente dei cantieri aperti, ma possono mostrare un cauto ottimismo sul prosieguo del campionato, chi sembra destinata a soffrire è la Cremonese, protagonista di un avvio disastroso. Partita con ben altri obiettivi, la formazione grigiorossa si è trovata sin da subito immischiata nelle zone basse della classifica ed è ora chiamata a concentrarsi innanzitutto sul recupero del morale e della forma fisica.

Mister Bisoli, come riportato anche dal portale locale Sportgrigiorosso.it, non cerca alibi ma sottolinea come a pesare sull'avvio di stagione siano stati anche gli infortuni e qualche episodio poco fortunato in campo, che hanno tolto qualche punto pesante in classifica. Insomma, a Cremona per ora è buio pesto ma i tifosi sperano che la squadra riesca a ritrovarsi: il tempo c'è, ma Bisoli e i suoi devono fare in fretta se non vogliono sprofondare verso una indecorosa caduta in Lega Pro.



Richy Garino

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore