/ Attualità

Attualità | 04 febbraio 2021, 17:13

Sci, il Cts dice sì alla riapertura degli impianti nelle zone "gialle", a partire dal 15 febbraio

I gestori degli impianti chiedono di abolire il divieto di spostamento fra le regioni

Sci, il Cts dice sì alla riapertura degli impianti nelle zone "gialle", a partire dal 15 febbraio

Riapertura all'insegna della prudenza e della gradualità per gli impianti sciistici. Oggi il comitato tecnico scientifico del governo ha dato il via libera a partire dal 15 Febbraio alla ripresa delle attività ma solo nelle località situate in regioni che si trovano in zona di rischio Covid gialla.

Niente da fare quindi per la proposta della Conferenza delle Regioni di consentire la riapertura degli impianti anche nelle regioni in zona arancione con l'uso obbligatorio delle mascherine Ffp2 e con la capienza di seggiovie e cabinovie dimezzata.

L'ultima parola spetta comunque al ministro della salute Speranza, anche per quanto riguarda le misure di sicurezza da adottare nelle zone gialle.

Dal canto loro i gestori degli impianti stanno sollecitando l'abolizione del divieto di spostamenti fra regioni diverse, un provvedimento che ritengono indispensabile per consentire agli appassionati di sci di raggiungere le loro località preferite. "Abbiamo bisogno di sapere che si possa venire in montagna - ha dichiarato il presidente dell'Associazione nazionale esercenti di funivie valeria Ghezzi - Non voglio pensare che le imprese interrompano la cassa integrazione per i dipendenti e poi venerdì prossimo ci dicano che non tolgono il divieto di spostamento. Abbiamo già subito tantissimi danni e decine di aziende sono in crisi di liquidità".

 

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore