/ Attualità

Attualità | 03 marzo 2021, 10:00

Ipotesi zona rossa in Lombardia dopo il monitoraggio di venerdì?

E' il Corriere della Sera a illustrare i possibili scenari con nuove restrizioni sia regionali che locali

Ipotesi zona rossa in Lombardia dopo il monitoraggio di venerdì?

In Lombardia si rischia la zona rossa (chiusura di tutte le scuole, asili nido compresi) dopo il monitoraggio di venerdì: è quanto ipotizza questa mattina il Corriere della Sera che parte dalla cartina, sempre più ampia, delle zone arancioni rafforzate nella nostra regione (chiusure in provincia di Como e Brescia oltre che di parecchi comuni in quelle di Milano, Pavia, Cremona e Mantova), dalla presenza della variante inglese nel 64% dei tamponi analizzati e dall'aumento dei ricoveri in terapia intensiva (ieri +35).

Il limite da non superare è quello dei 250 casi settimanali ogni 100 mila abitanti (in quel caso i governatori potrebbero chiudere tutte le scuole, comprese quelle dell'infanzia, nei comuni o nelle province dove fosse registrato questo dato): in provincia di Milano siamo a quota 206 e, secondo il Corriere, si farà di tutto per proteggere il capoluogo lombardo chiudendo le zone limitrofe con una sorta di cuscinetto arancione rafforzato o rosso nel caso di ulteriore peggioramento dei dati. 

Per quanto riguarda la Lombardia in fascia rossa, sarà decisivo anche il dato dell'Rt in vista del monitoraggio di venerdì: se superasse quota 1,25 il provvedimento sarebbe molto probabile. 

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore